Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'iniziativa d'ufficio nel fallimento

L'iniziativa d'ufficio nel fallimento è un tema che evoca grandi dibattiti circa i poteri connessi all'esercizio di talune funzioni. La tesi ripercorre i tratti essenziali dell'istituto attraverso una analisi sia della giurisprudenza sia della dottrina.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 INTRODUZIONE Tra le procedure concorsuali previste dal Regio Decreto del 16 marzo 1942 n° 267 (c.d. Legge Fallimentare), il fallimento è predisposto per raggiungere ed attuare un obiettivo, certamente da considerarsi principale: la par condicio creditorium. Obiettivo che ha un carattere, marcatamente, di natura pubblicistica. Il principio in questione si può considerare lo scopo primario del fallimento, per realizzare una parità di trattamento tra i creditori di un imprenditore commerciale che versa in uno stato di insolvenza. L'attuazione della par condicio creditorium trova il suo fondamento in norme di natura privatistica, come l'art. 2740 del codice civile (c.c.), in merito alla responsabilità patrimoniale personale, ed ancora nell’art 2741 del c.c., in relazione al concorso tra i creditori. Il fallimento, comunque, nel momento in cui è applicato,

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Vincenzo Guida Contatta »

Composta da 174 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1785 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.