Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Turismo sostenibile nel sud del mondo: il caso di Puerto Vallarta, Messico

Il turista medio occidentale si approccia a tali mete in maniera superficiale e invadente. Le popolazioni locali spesso rappresentano solo un’ulteriore attrattiva turistica da fotografare e filmare come animali da zoo.

Il turismo di massa “rinchiude” il viaggiatore in “bolle ambientali”, dotate di tutti i comfort occidentali e li isola dal contesto sociale in cui vive la popolazione locale.

Gli obiettivi di tale ricerca sono riconducibili ai seguenti punti:

- conoscere le dimensioni dell'attuale fenomeno del turismo di massa nei paesi del sud del mondo, i suoi aspetti economici, socio-culturali e di impatto ambientali;.

- riflettere sull'interdipendenza tra i consumi del Nord (la fruizione del servizio turistico) e le risorse del Sud (ambiente, natura, territorio, cultura);

- analizzare lo scambio ineguale tra Nord e Sud e le devastazioni prodotte da una gestione del turismo inconsapevole;

- analizzare il Turismo Responsabile come possibile modello di sviluppo per i paesi del sud del mondo.

Tale ricerca e’ anche frutto di un’esperienza personale che ho avuto modo di effettuare per 6 mesi a Puerto Vallarta, Messico partecipando come volontario internazionale a un progetto di sviluppo ecoturistico dell’area in collaborazione con l”università di Guadalajara e con L’ONG Nuestra Tierra. Puerto Vallarta e’ una zona turistica della costa pacifica del Messico. Il suo sviluppo turistico e’ relativamente recente ed e’ iniziato circa 30 anni fa.


Tale esperienza mi ha permesso di analizzare alcuni spunti di riflessione importanti sul fenomeno turistico e di dare una visione non “occidentale” su un tema che riguarda in particolare i paesi in via di sviluppo.

La ricerca e’ divida principalmente in 2 parti; nel primo capitolo analizzerò il fenomeno e l’evoluzione del turismo nei paesi del sud del mondo per comprendere la sua relazione con l’economia, l’ambiente e il sociale. Nella seconda parte analizzerò il concetto di sviluppo sostenibile, la sua relazione con il turismo di massa, e la possibilità di sviluppo del modello di sviluppo sostenibile nei paesi del sud del mondo.

Mostra/Nascondi contenuto.
Premessa Uno dei lasciti più significativi della fase di crescita intensa dell’economia mondiale, che ha avuto luogo dal 1945 al 1975, e stato lo sviluppo del turismo di massa, che si e esteso non solo nei paesi industrializzati ma ha “contagiato” anche i paesi del sud del mondo e in particolar modo quei paesi che si trovavano nella zona d’influenza del sistema capitalista. Il turismo ormai rappresenta uno dei principali settori economici al mondo in quanto a fatturato e che vede i Paesi occidentali come i principali protagonisti, sia sotto l’aspetto degli arrivi turistici che delle partenze. Il consumatore turistico è in particolar modo occidentale; l’80% degli spostamenti turistici vengono effettuati dai residenti di soli 20 paesi (Fonte OMT). L’Organizzazione Mondiale del Turismo ha calcolato che un’inglese spende in media 332 dollari all’anno in attivita turistiche, contro i 154 di un americano, i 22 di un tunisino e il mezzo dollaro di un indiano. Anche l’imprenditore turistico nella maggior parte dei casi e’ occidentale. A volte si pensa al binomio Turismo-Paesi in via di sviluppo come all’unico mezzo possibile per risolvere i problemi dei paesi del sud del mondo.

Diploma di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Antonino Atria Contatta »

Composta da 96 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7012 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.