Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Un sistema distribuito per le metriche del software basato su java e Network Computer

La tesi svolta presso l'IBM sede di Vimercate ha richiesto uno studio del linguaggio UML nella versione OMG 1.0. Quindi uno studio e individuazione della metodologia di progetto. Ho quindi realizzato una applicazione per la visualizzazione tramite grafici di Kiviat delle misuarazioni effettuate su componenti di software.
Lo stage era parte di un programma "ESSI" finanziato dalla CE.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 1 La rapida evoluzione del settore informatico, guidata dal fenomeno Internet, sta producendo un rapido trasferimento dei concetti di ingegneria del software, finora diffusi principalmente a livello accademico, in un ambito di sviluppo industriale. L'adozione in tale settore delle tecnologie orientate agli oggetti, la nascita di nuovi linguaggi ed ambienti di sviluppo visuali, l'affermazione di metodologie e paradigmi programmativi quali i “design patterns”, hanno contribuito in modo decisivo all’evoluzione dei modelli di sviluppo del software, verso criteri basati su solidi formalismi. All'interno di questo processo evolutivo, le pratiche legate al riutilizzo del software (reuse) stanno assumendo caratteristiche di interesse per il mondo industriale, e già qualcuno prevede che il “reuse” costituirà l'unica possibilità di sopravvivenza nel lungo termine, per molte aziende del settore informatico. Un approccio ingegneristico al riutilizzo del software (quindi non un semplice taglia e incolla) è oggi possibile, grazie alla introduzione del concetto di componente. Un componente software è semplicemente una porzione di programma che presenta precise caratteristiche esterne: ha un’interfaccia ben definita, è ben documentato, ha un alto grado di indipendenza. I moderni strumenti di sviluppo consentono di creare software con queste caratteristiche. I nuovi linguaggi descrittivi come UML (Unified

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Pietro Maffi Contatta »

Composta da 192 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2524 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.