Skip to content

Nuove strategie di comunicazione nel campo pubblicitario: il caso Armando Testa

Informazioni tesi

  Autore: Beniamino Finocchiaro
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2000-01
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Gianpiero Gamaleri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 199

Quali sono gli strumenti di comunicazione a disposizione degli operatori pubblicitari? Come si possono integrare i diversi strumenti di comunicazione pubblicitaria? Che ruolo gioca l’innovazione tecnologica? Come aderiscono le strategie di comunicazione? Chi sono i soggetti che creano, realizzano e seguono una campagna pubblicitaria? Su questi interrogativi sono state costruite le ipotesi come dimostrazione in atto, utili a delimitare la spiegazione congetturale dell’attività di ricerca e di studio.
Se da un lato l’intento di questa tesi è stato quello di dimostrare che la pubblicità non è “cattiva” (cosa ritenuta da molti, nel senso che non ha il solo fine di vendere il prodotto reclamizzato), ma talvolta anche quello di coinvolgere il pubblico, sensibilizzandolo e toccando problemi che riguardano l’insieme della collettività. Quest’ultimo ambito, nel corso della tesi, troverà applicazione in particolare nella parte relativa alle campagne sociali. Tutto ciò fa parte di un’ipotesi empirica e di ricerca di natura teorica: concettualmente valida sia a livello locale (di un singolo paese) sia a livello globale, passando attraverso una complessità di reti telematiche capaci di coinvolgere individui e istituzioni di più stati.
Infine, quella che segue, è una descrizione del contenuto dei vari capitoli, al fine di facilitare la lettura e la comprensione di questo lavoro di tesi.
Nel primo capitolo, si tracceranno una serie di profili della pubblicità, in relazione ad una serie di contesti storici, economici, e sociologici. In altri termini, si descriverà lo scenario su cui la pubblicità ha operato in passato, opera al giorno d’oggi e opererà nel futuro. Attraverso queste “visioni” sarà ancora più facile comprendere come questa forma di comunicazione si sia evoluta nel corso dei decenni, di come siano cambiati i costi relativi alla realizzazione degli spot e come il pubblico abbia accettato queste continue trasformazioni, ovvero diventando spettatore passivo e spettatore attivo, nel momento in cui la pubblicità stessa ha fatto la sua comparsa sul mondo. Molti dei termini che si incontreranno nel corso di queste descrizioni, pur essendo diventati quotidiano, hanno un significato meramente tecnico per gli addetti ai lavori; questo spiega perché alla fine della tesi sia presente un’appendice, in particolare per la parte relativa alla parte tecnologica, dove il grande pubblico sta cominciando ad affacciarsi solo in questi ultimi anni.
Nel secondo capitolo, dopo aver illustrato perché è stata scelta la Armando Testa come punto focale di questa tesi, verranno illustrati i ruoli dei vari soggetti che è possibile incontrare in un’agenzia. Sempre in relazione alle agenzie, verrà mostrato il ruolo che esse ricoprono oggi all’interno di un contesto sempre più globale. Grazie al supporto avuto dalla stessa Agenzia, verranno illustrate quali sono le varie strategie di comunicazione perseguite nel corso degli anni, al fine di realizzare campagne di successo.
Attraverso l’evoluzione dello spot nell’agenzia stessa verrà quindi a delinearsi un profilo storico della società. Grande attenzione verrà riservata ai casi di spot curati, in particolare negli ultimi 40 anni, in cui sono stati inventati tutti quei personaggi (Caballero, Pippo Carpano ecc.) che hanno contribuito al successo dell’agenzia stessa ed alle società produttrici dei beni reclamizzate, che hanno concesso, insieme all’Agenzia Testa, l’autorizzazione alla riproduzione delle immagini presenti in appendice e i filmati.
Nel terzo capitolo, dopo analizzato parlato ampiamente del caso aziendale alla luce dei contesti storici, economici e tecnologici, descritto gli spot classici ed evidenziate le prospettive future, verrà dedicato spazio tanto ai destinatari della pubblicità (in altri termini alle così dette “categorie di riferimento”), quanto agli operatori.
A questa analisi sui personaggi degli spot e sulle classi sociali che con essi si identificano, seguirà nel quarto ed ultimo capitolo una spiegazione di cosa siano le sempre più attuali “campagne integrate”, in particolare alla luce delle trasformazioni tecnologiche che si sono avute nel corso degli anni, in particolare relative alla radio e televisione fino ad arrivare ad Internet. Sarà poi dato spazio ad un esempio di realizzazione di una campagna pubblicitaria e anche allo spazio ricoperto dall’Armando Testa, a mio avviso, in un contesto sempre più globale, tanto a livello economico, quanto tecnologico. Rimanendo in quest’ambito si parlerà, infine, degli aspetti giuridici che regolamentano, e per certi versi limitano, il mercato, in termini di restrizioni dei prodotti da pubblicizzare.
Infine, al quarto capitolo, seguirà una parte in cui verrà dato spazio ad un glossario tecnico ed anche alle appendici.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione Quali sono gli strumenti di comunicazione a disposizione degli operatori pubblicitari? Come si possono integrare i diversi strumenti di comunicazione pubblicitaria? Che ruolo gioca l’innovazione tecnologica? Come aderiscono le strategie di comunicazione? Chi sono i soggetti che creano, realizzano e seguono una campagna pubblicitaria? Su questi interrogativi sono state costruite le ipotesi come dimostrazione in atto, utili a delimitare la spiegazione congetturale dell’attività di ricerca e di studio. Se da un lato l’intento di questa tesi è stato quello di dimostrare che la pubblicità non è “cattiva” (cosa ritenuta da molti, nel senso che non ha il solo fine di vendere il prodotto reclamizzato), ma talvolta anche quello di coinvolgere il pubblico, sensibilizzandolo e toccando problemi che riguardano l’insieme della collettività. Quest’ultimo ambito, nel corso della tesi, troverà applicazione in particolare nella parte relativa alle campagne sociali. Tutto ciò fa parte di un’ipotesi empirica e di ricerca di natura teorica: concettualmente valida sia a livello locale (di un singolo paese) sia a livello globale, passando attraverso una complessità di reti telematiche capaci di coinvolgere individui e istituzioni di più stati. Infine, quella che segue, è una descrizione del contenuto dei vari capitoli, al fine di facilitare la lettura e la comprensione di questo lavoro di tesi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

pubblicità
spot
comunicazione pubblicitaria
pubblicità comparativa
pubblicità ingannevole
agenzie pubblicitarie
autodisciplina pubblicitaria
armando testa
strategie di comunicazione
campagne pubblicitarie
campagne sociali
campagne integrate

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi