Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Indagine sull'immagine cinematografica della mafia

La mafia e il cinema, anche se sono tutti e due attuali e noti in tutto il mondo, gli studi sulla mafia nel cinema sono pochissimi, mentre da un lato gli studi sulla mafia e dall’altro gli studi sul cinema, come due cose separate quindi, abbondano.
La mafia si palesa un tema popolare nel cinema, con una gamma ampia di rappresentazioni cinematografiche nel corso del Novecento, dalla commedia al gangster, dal drammatico alla parodia. Il cinema è un tipo di mass-media che attrae un gran pubblico, offrendo un modo di scappare al trantran quotidiano. Quello che vediamo davanti ai nostri occhi sul grande schermo ci influenza, anche se incoscientemente, e ci spinge a formare un’idea su un certo soggetto. Similmente le opere cinematografiche che trattano del tema della mafia ci offrono delle immagini che ci inducono a percepire il fenomeno della mafia in un certo modo.
La mafia ha conosciuto delle rappresentazioni cinematografiche assai diverse soprattutto nel cinema italiano e americano, da un lato perchè la mafia è un fenomeno inerente a tutti e due i paesi, e dall’altro perché in ambedue i paesi sono state prodotte, e si producono ancora, delle grandi opere cinematografiche.
Per tutti questi motivi proponiamo di elaborare come la mafia è stata rappresentata nel cinema americano e italiano; l’immagine portata sul grande schermo può tuttavia differire negli Stati Uniti e nell’Italia, e visto che queste immagini ci influenzano per certi versi, cercheremo di accertare se queste rappresentazioni cinematografiche della mafia siano in effetti diverse. Se sono diverse, occorre quindi accertare in che modo e per quali motivi differiscono. Per verificare le eventuali differenze nelle immagini filmiche della mafia per quanto riguarda l’Italia e gli Stati Uniti conviene analizzare alcuni film americani e italiani che sono stati prodotti negli ultimi cinquant’anni, e per di più, dei film che hanno conosciuto grande successo da parte del pubblico, anche se qualche volta per motivi diversi.
Prima di poter analizzare in che modo è stata rappresentata la mafia nel cinema però, dovremo accertare come la mafia si è formata e manifestata in ambedue i paesi. Perciò ci concentreremo sulla storia della mafia siciliana e quella americana, per arrivare alle analisi di alcune opere cinematografiche in cui la mafia gioca un ruolo importante.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione All’inizio di questo nuovo secolo si apre il museo della mafia a Corleone, Sicilia, il film ‘The Godfather’ compierà trent’anni e il bandito Salvatore Giuliano è morto da più di cinquant’anni. Con una distanza di decenni fra di loro, gli eventi menzionati sono legati però, grazie a due cose che hanno in comune: la mafia e il cinema. La mafia e il cinema, anche se sono tutti e due attuali e noti in tutto il mondo, gli studi sulla mafia nel cinema sono pochissimi, mentre da un lato gli studi sulla mafia e dall’altro gli studi sul cinema, come due cose separate quindi, abbondano. Visto che l’argomento è relativamente inesplorato, ci dà la possibilità unica di ricercare un campo abbastanza trascurato, ma al tempo stesso ci potrà dare dei problemi per quanto riguarda il materiale disponibile sull’argomento. Però, dato che esistono molti studi sul cinema in generale e sulla mafia in generale, siamo convinti di poter trovare molti testi relativi a questi argomenti separati, con cui potremo condurre le analisi sulla mafia nel cinema. La mafia si palesa un tema popolare nel cinema, con una gamma ampia di rappresentazioni cinematografiche nel corso del Novecento, dalla commedia al gangster, dal drammatico alla parodia. Il cinema è un tipo di mass-media che attrae un gran pubblico, offrendo un modo di scappare al trantran quotidiano. Quello che vediamo davanti ai nostri occhi sul grande schermo ci influenza, anche se incoscientemente, e ci spinge a formare un’idea su un certo soggetto. Similmente le opere cinematografiche che trattano del tema della mafia ci offrono delle immagini che ci inducono a percepire il fenomeno della mafia in un certo modo. La mafia ha conosciuto delle rappresentazioni cinematografiche assai diverse soprattutto nel cinema italiano e americano, da un lato perché la mafia è un fenomeno inerente a tutti e due i paesi, e dall’altro perché in ambedue i paesi sono state prodotte, e si producono ancora, delle grandi opere cinematografiche. Per tutti questi motivi proponiamo di elaborare come la mafia è stata rappresentata nel cinema americano e italiano; l’immagine portata sul grande schermo può tuttavia differire negli Stati Uniti e nell’Italia, e visto che queste immagini ci influenzano per certi versi, cercheremo di accertare se queste rappresentazioni cinematografiche della mafia siano in effetti diverse. Se sono diverse, occorre quindi accertare in che modo e per quali motivi differiscono. Per verificare le eventuali differenze nelle immagini filmiche della mafia per quanto riguarda l’Italia e gli Stati Uniti conviene analizzare alcuni film americani e italiani

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingua e Cultura Italiana

Autore: Eleonore Pauline Johannette Ninck Blok Contatta »

Composta da 64 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8321 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 25 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.