Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Event studies in finance

L’obiettivo del presente lavoro è quello di valutare, attraverso un’analisi econometrica, l’influenza che un determinato evento ha sulle quotazioni di un insieme di titoli scambiati in un mercato borsistico.
L’evento preso in considerazione è la pubblicazione dei dati trimestrali degli utili.
I titoli presi come campione sono costituiti dalle società che fanno parte dell’indice Dow Jones.
La conclusione a cui giunge il presente lavoro è che l’evento “annuncio trimestrale degli utili” produce i suoi effetti sui titoli delle società direttamente interessate.

Mostra/Nascondi contenuto.
1. Obiettivo e fasi del lavoro I mercati finanziari sono caratterizzati da una forte volatilità dei titoli che su di essi sono quotati e scambiati. A volte questa volatilità è conseguenza dell’andamento generale del mercato stesso, altre volte dipende da fattori particolari che influiscono esclusivamente sul prezzo del singolo titolo. Può essere interessante cercare di capire se il mercato in questione è un mercato efficiente, cioè che incorpora nel prezzo dei singoli titoli tutte le informazioni rilevanti che riguardano questi ultimi. Oppure può essere interessante capire, ammesso che il mercato si riveli efficiente, quale andamento ci aspettiamo da un titolo o quale andamento ha già avuto il titolo stesso in conseguenza di un evento o di una notizia cosiddetti price- sensitive. Sono proprio questi gli obiettivi che ci si prefigge nel momento in cui si decide di intraprendere un “event study” in finanza. L’obiettivo di questo lavoro è di valutare l’andamento di ventotto titoli di aziende statunitensi, quotate in borsa nel mercato americano, e facenti parte dell’indice Dow Jones Industrial Average, in seguito all’annuncio trimestrale degli utili. Si tratta quindi di trovare un metodo che permetta di cogliere queste reazioni dei prezzi; questo metodo ci è fornito da una serie di studi che da decenni impegnano gli economisti e, soprattutto, gli econometrici di tutto il mondo e che vanno sotto il nome di “event studies”. Naturalmente diversi sono i modelli di riferimento e diverse sono le tecniche econometriche presenti nella letteratura sulla materia e utilizzate per l’analisi inferenziale. Per quanto riguarda la scelta del modello è stato preferito un modello di tipo statistico a quelli di tipo economico. In particolare si è optato per il modello di mercato, o cosiddetto “market model”, che, partendo dal single index model di Sharpe, è ritenuto, dalla

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Giulia Dramis Contatta »

Composta da 133 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2910 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.