Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Joseph Goebbels: modelli e forme di propaganda nel Terzo Reich

Attraverso il presente lavoro intendo indagare la valenza dei mezzi di propaganda nella formazione del consenso delle masse e dunque in ultima analisi, nella manipolazione delle coscienze. Antesignano, ideatore e protagonista indiscusso in questo ambito fu certamente J. Goebbels, sulla cui figura e attività si svilupperà tutta l'analisi delle differenti forme di propaganda.

Mostra/Nascondi contenuto.
Premessa Attraverso il presente lavoro mi propongo di indagare la valenza dei mezzi di propaganda nella formazione del consenso di massa e dunque, in ultima analisi, nella manipolazione delle coscienze. Antesignano, ideatore e protagonista indiscusso in questo ambito fu certamente Joseph Goebbels, sulla cui figura e attività si svilupperà tutta l’analisi delle differenti forme di propaganda. Consapevole che questo argomento potrebbe essere affrontato su diversi piani, per limitare l’indagine mi soffermerò particolarmente sull’aspetto storico - descrittivo dando ampio spazio al microcosmo che si mosse nell’orbita di Goebbels e di Hitler per il contributo non marginale che esso fornì alla riuscita del piano di nazificazione capillare della Germania. Dopo un breve excursus storico, dal periodo immediatamente seguente la prima guerra mondiale alla presa di potere del nazionalsocialismo, intendo analizzare in dettaglio stampa, radio, cinema e teatro, ciascuno dei modelli di propaganda allora più efficaci cercando di definirne anche le forme di presentazione.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Eugenia Vezzelli Contatta »

Composta da 183 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13072 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 24 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.