Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il giornalismo sportivo a Genova

La tesi è sul giornalismo sportivo a Genova nel secondo dopoguerra: linguaggio, storia, avvenimenti e diverse interviste.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Premessa Piero Sessarego sostiene che siamo il paese degli sportivi seduti. Non c’è enunciato che fotografi meglio di questo la situazione dello sport in Italia: emarginato dalla formazione scolastica e costretto ad ar- rangiarsi, arte tipicamente nostrana, per la carenza di strutture, lo sport in Italia è poco praticato, pochissimo se si fanno i raffronti con altri pae- si industrializzati, Germania, Stati Uniti e Gran Bretagna su tutti. L’Italia detiene invece il primato dei quotidiani sportivi, è la patria del- le trasmissioni televisive di approfondimento sui retroscena dello sport: in Italia domina la chiacchiera sportiva. Così, il quotidiano sportivo ha surrogato la mancanza di quello popolare, portando a livelli impareg- giabili la cultura da “Bar Sport”. Per contro, scarseggiano le ricerche storiche sul fenomeno sportivo, l’analisi sociologica è latitante e gli unici tentativi di creare riviste di studi sportologici, Lancillotto e Nausica e Ludus, si sono spenti dopo un bre- ve periodo di vita a differenza, anche in questo settore, di quanto av- viene in altre nazioni ove questo genere di lavori abbonda. La pagina sportiva dei quotidiani genovesi del secondo dopoguerra vuole essere uno studio di approfondimento su una materia, la storia del giornalismo sportivo, nella quale non è affatto facile districarsi, per- ché, se in generale la “sportologia” fa parte di un campo di ricerca trat- tato troppo spesso con superficialità e sempre con poca precisione, il

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Luca Ghiglione Contatta »

Composta da 238 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3981 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.