Skip to content

Who am I if I am not a Footballer? 'Doing' Identity through the Sport Experience, an Anthropological Perspective

Informazioni tesi

  Autore: Danilo Di Emidio
  Tipo: Tesi estera
Anno: 2001
Docente/Relatore: Danilo Di Emidio
Conseguita presso: Goldsmiths College
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 41

My interest in football is grounded in the socio-cultural contexts in which I was raised, where the qualities of football are looked up to and/or revered. My interest was also shaped by the fact that it is through football that my socialization occurred, hence my first (social) challenges forming my personality. The spontaneity of the beginning and the enthusiasm put into it are still fresh in my mind, but more importantly, the realization that I was doing something 'I enjoyed' and craved to improve, something with which 'I' could identify! Hence my study of Goldsmiths College Football 1st Team aims at an analysis of the game of football through an anthropological 'pair of glasses' - that allow both a subjective and anthropological perspective - and attempts to 'understand' those forms of identities constructed through the football game. My focus therefore is on the 'ontological status' of the forms of 'identities and consciousness' bound up with the football/sport experience.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 1. Introduction 1.1 A bit of History At the beginning of the 80s, I was about 10 years old, Italy was 'the cream' of football on a world-wide scale; Italy had won the World Cup in Spain (1982), and, undoubtedly, the excitement and passion which football had created penetrated into those low social spheres that saw in 'becoming' a footballer an opportunity 'to be' someone in life. However when I gave it up, I was immensely happy at having put an end to what could seem an 'obligation' for a young Italian boy: to play football. I was only 22 years old and felt that I had spent too long running after a 'bag of air’. I decided to make a change in my life, my semi-professional career as a footballer was no more as fulfilling as before, I wanted to be interested in something that was not football; perhaps 'my own' 'conscious' process of self-identification was starting, and almost certainly I was not considering football as part of it. Thus came the ‘London experience’ – this is what most Europeans call it – somehow at the right time, it was a turning point. However, it also meant giving up what I had been doing agonistically for more than 12 years. It was not particularly hard since my decision to stay was followed by almost 2 years of complete disinterest in a sport that was so entangled in violence, becoming so commercial that I did not show any sign of regret, I could not see any source of inspiration in it. However things changed: my body was missing something, whilst the buzz of living in a new country and speaking different languages had become normality, I was settled and things seemed a bit boring. Accidentally (!) I started following English football and found it exciting to watch; further, people in pubs would be so much easier to meet and talk to than it would normally have been; conversations would soon take off if one had something to say about football. Time was ripe to play football in a different country, I would have learned more about the people I was dealing with, and how football was approached and viewed in another country. Obviously I could not expect to play in any official league, and like most ordinary people in the country I found a local amateur team that played Sunday league. I was soon impressed by how ‘seriously’ people would take the match at an amateur level: concentration, physical fitness, co-operation would still be required despite my initial ‘amateur’ approach. After this first English football experience I felt myself 'revitalized', therefore

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

anthropology
football-art
football-pitch
football-religion
game-play
habitus
identity
performance
phenomena
phenomenology

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi