Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tecnologie per il dispiegamento di pannelli solari per applicazioni spaziali. L'esempio del satellite Prima. Analisi preliminare cinematico-strutturale

Lo studio svolto intende presentare il risultato di una serie di analisi cinematiche e strutturali condotte sul modello del solar array della piattaforma PRIMA (classe 400 - 1500 kg). Obiettivo di queste analisi è stato quello di fornire un primo dimensionamento del meccanismo di dispiegamento dei pannelli solari e della struttura dell'array.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Lo studio svolto intende presentare il risultato di una serie di analisi cinematiche e strutturali condotte sul modello del solar array del satellite PRIMA. Obiettivo di queste analisi è stato quello di fornire un primo dimensionamento innanzi tutto del meccanismo di dispiegamento dei pannelli solari, e poi anche della struttura dell’array. Nel Capitolo 1 viene presentata una breve analisi di quelli che sono i principali sottosistemi che costituiscono un veicolo spaziale. Nel Capitolo 2 si introducono alcune delle principali tematiche relative alla progettazione di pannelli solari per applicazione spaziali, siano essi fissi che deployable. Nel Capitolo 3 si analizzano più approfonditamente alcune delle tematiche legate alla progettazione di un solar array. In particolare: ?™ Viene affrontato il problema della conversione fotovoltaica. Si presentano due delle principali tecniche di produzione delle celle solari e vengono fatti dei confronti tra l’efficienza di celle al Si e celle GaAs. Sono indicate dati relativi anche a celle multigiunzione di più recente produzione. ?™ Vengono descritte le caratteristiche essenziali di strutture sandwich quali quelle che realizzano il substrato di pannelli solari di impiego aerospaziale. Viene riportato l’esempio del satellite SAC-C. Vengono presentate anche le possibili alternative all’utilizzo di questo genere di substrati.

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Simone Zumbo Contatta »

Composta da 230 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2723 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.