Skip to content

Sviluppo di un sistema interferometrico per lo studio delle proprietà interfacciali liquido-liquido

Informazioni tesi

  Autore: Chiara Rocca
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1998-99
  Università: Università degli Studi di Pavia
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Elettronica
  Relatore: Vittorio Degiorgio
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 96

Lo studio del comportamento di interfacce liquido–liquido è rilevante per molte applicazioni industriali (trasformazioni dei materiali nelle reazioni chimiche, processi di purificazione dei liquidi) e per la comprensione di importanti fenomeni che regolano i sistemi biologici (funzioni delle membrane, analisi delle caratteristiche dei tessuti). Il mio lavoro di tesi, che ha avuto un carattere prevalentemente sperimentale, si è inserito in un settore di ricerca finalizzato allo studio delle interfacce fluide mediante tecniche interferometriche laser. La tecnica interferometrica utilizzata ha un’elevatissima sensibilità di misura (dell’ordine del nanometro) alle deformazioni di forma della goccia. Tali deformazioni sono rivelate tramite misura dell’intensità della figura di interferenza prodotta dal fascio laser focalizzato nel centro di una singola goccia e retroriflesso dalle due superfici di interfaccia. Si sono così studiate variazioni del raggio della goccia, attorno al suo valore di equilibrio R, mai superiori a 0.0001R. Di conseguenza le oscillazioni della goccia avvengono in regime lineare, nel quale i diversi modi di vibrazione sono disaccoppiati e si possono quindi sfruttare proficuamente i risultati forniti dalla teoria idrodinamica linearizzata. In particolare, tale teoria dimostra l’esistenza di un modo di volume, che non è stato considerato, e di modi di superficie di vari ordini. La natura elettrica dell’eccitazione della goccia garantisce un accoppiamento buono e selettivo con i modi di superficie. Specificatamente, il lavoro della tesi si è focalizzato sulle seguenti questioni:
1.si è implementato un programma di calcolo che ha permesso sia una convincente spiegazione che un soddisfacente riscontro quantitativo, in condizioni diverse, del fenomeno di interferenza prodotto dai due fasci retroriflessi;
2.si è ristrutturato l'apparato nella parte ottica, utilizzando come sorgente la radiazione in uscita da una fibra monomodo accoppiata ad un laser in continua;
3. si è sviluppata una metodologia affidabile per la misura delle frequenze libere e del decadimento dei modi vibrazionali radiali di gocce; questa utilizza una gestione software centralizzata sia della strumentazione impiegata per l'eccitazione delle oscillazioni che di quella impiegata per la rivelazione e l’analisi del segnale.
L’apparato realizzato, semplice, compatto e con buone caratteristiche di versatilità e funzionalità, è servito principalmente per misure aventi come oggetto gocce di acqua di diversa dimensione immerse in decalina; è stata verificata inoltre la possibilità di un suo impiego per altri sistemi liquido–liquido. Le misure sono consistite nell’acquisizione degli spettri di potenza corrispondenti ai segnali interferometrici prodotti da una serie di gocce sottoposte a campo elettrico. Dagli spettri sono stati estratti, tramite interpolazione lorenziana, la frequenza aratteristica di oscillazione ed il decadimento associato ai meccanismi di smorzamento viscoso. È stato adottato tale tipo di interpolazione poichè in accordo con un modello del moto della goccia ad oscillatore lineare smorzato e forzato. Da queste misure sono state ricavate alcune proprietà fisiche che caratterizzano l’interfaccia liquido–liquido, fra le quali particolare attenzione è stata data alla tensione superficiale. Più in dettaglio, tramite eccitazione elettrica selettiva dei modi di oscillazione superficiali delle gocce, si sono potute misurare e studiare la frequenza caratteristica di oscillazione ed il relativo allargamento associati a quello di ordine 2 e verificare l’esistenza di quello di ordine 4, appurando la consistenza dei risultati ottenuti nelle varie sessioni di misura. Si è poi riscontrata la loro rispondenza qualitativa a quanto predetto dalla teoria idrodinamica linearizzata, tenendo conto delle effettive condizioni ambientali ed operative. I risultati presentati dimostrano dunque l’affidabilità della tecnica interferometrica per lo studio delle oscillazioni capillari in una goccia e provano l’esistenza di modi di differente simmetria. In particolare, per quanto riguarda il modo di ordine 2, si è trovata una buona rispondenza fra la teoria ed i risultati sperimentali per la frequenza di oscillazione, mentre ciò non vale per il suo allargamento. Il modello interpretativo elaborato spiega questi due diversi comportamenti osservati come imputabile a difficoltà legate alle condizioni in cui si è operato e non a problemi concettuali di comprensione generale del fenomeno. Approfondimenti teorici e studio sperimentale hanno dunque mostrato la possibilità di investigare con successo le proprietà fisiche dell’interfaccia liquido–liquido mediante misure relativamente semplici delle frequenze di risonanza e del corrispondente allargamento.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Chiara Rocca, Sviluppo di un sistema interferometrico per lo studio delle proprietà interfacciali liquido-liquido 1 SVILUPPO DI UN SISTEMA INTERFEROMETRICO PER LO STUDIO DELLE PROPRIETA’ INTERFACCIALI LIQUIDO - LIQUIDO Relatore: Chiar.mo Prof. V. Degiorgio Correlatore: Chiar.mo Prof. T. Bellini Tesi di Laurea di: Chiara Rocca Anno Accademico 1998/99

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

oscillazioni superficiali
ottica gaussiana
tensione superficiale
idrodinamica
interferometria
metodo di adams-bashforth
interferometri
interfacce liquido-liquido
equazioni di navier-stokes

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi