Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'efficienza del mercato mobiliare: studi empirici sul nuovo mercato italiano

L’analisi dell’efficienza dei mercati finanziari nasce in maniera ufficiale con il lavoro di Eugene Fama del 1970, anche se nei tempi antecedenti molti studiosi si erano posti il problema della razionalità dei mercati. Ma oggi ha ancora senso discutere sull’efficienza dei mercati mobiliari? I maggiori problemi che si possono incontrare sono riassumibili nei seguenti: 1) dare una definizione univoca di “mercato efficiente”, 2) quale sia il market model più adatto per l’analisi empirica, 3) l’eterogeneità dei modi di calcolo per gli extra-rendimenti. Questi sono i motivi che portano alla difformità di opinioni da parte del mondo accademico. Cercare di studiare l’efficienza di un mercato ancora allo stato embrionale (come il Nuovo Mercato italiano) è ancora più difficile ma affascinante, soprattutto perché si è impossibilitati ad usare i test classici, ma bisogna cercarne di nuovi. La verifica empirica può riguardare analisi semplici (rapporto rendimento/rischio, concentrazione dell’indice di mercato) o più complesse (IPO, analisti finanziari, divulgazione trimestrali).
Alla fine comunque non si perverrà ad una risposta univoca, ma ci si renderà conto che è inutile schierarsi tra efficientisti e non e che lo studio della razionalità dei mercati è fatta con la finalità di comprendere meglio i comportamenti dei soggetti che fanno parte degli stessi. Lo studio dell’efficienza dei mercati è come la filosofia, astratta nei suoi elementi ma concretamente utile nell’approccio pratico al mercato.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Capitolo 1 1.1 Teorie e studi empirici sul concetto di efficienza dei mercati Il mercato finanziario pu� essere definito come l�insieme degli organismi, degli strumenti e delle tecniche che favoriscono il trasferimento di mezzi finanziari dagli operatori (o settori) che presentano un avanzo finanziario agli operatori (o settori) che evidenziano, invece, un disavanzo finanziario 1 . Nell�ambito di questa attivit�, il mercato finanziario, ricopre altri ruoli fondamentali: consente la negoziabilit� e quindi la liquidit� dei titoli; garantisce alle imprese di allocare il capitale presso il pubblico, rendendo possibile una diversificazione efficiente della struttura finanziaria; permette, in determinate realt�, di �scalare� l�impresa quotata, cambiando la propriet�; da la possibilit� all�investitore di impiegare i propri risparmi. Il concetto di �mercato finanziario� � ben chiaro, anche se ampio nei significati; lo stesso non si pu� asserire per quanto concerne le teorie sull�efficienza dei mercati. Una chiara ed esaudiente classificazione � stata fatta da Tobin 2 : 1) Information-arbitrage efficiency (efficienza informativa): un mercato � efficiente se in media � impossibile guadagnare dagli scambi basati sulle informazioni pubblicamente disponibili. 2) Fundamental-valutation efficiency (efficienza valutativa): un mercato di un�attivit� finanziaria � efficiente se le sue quotazioni riflettono esattamente i pagamenti futuri a cui l�attivit� da diritto (se il prezzo si basa su aspettative razionali di quei pagamenti). 3) Full ll -insurance efficiency (efficienza di completezza o di totale assicurazione): un sistema di mercati finanziari � efficiente se mette gli operatori in grado di assicurarsi la consegna di beni e servizi in qualunque circostanza futura, o cedendo subito alcune delle proprie risorse o contrattando di consegnarle a determinate condizioni future. 1 �I mercati e gli strumenti finanziari�, M. Anolli, A. Banfi, F. Di Pasquali, L. Filippa, P. Gualtieri, G. Sabatini, Dic. 1998-ediz. UTET 2 �On efficiency of the financial system�, J. Tobin, Lloyds Bank Review (1984)

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Guido Gennaccari Contatta »

Composta da 206 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3787 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.