Skip to content

Simulazione di Mosfet Silicon on Insulator a canale ultrasottile

Informazioni tesi

  Autore: Cristiano Berti
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Pisa
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Elettronica
  Relatore: Giuseppe Iannaccone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 183

Simulazione MOSFET Silicon on Insulator a canale ultrasottile.

Quello che ci siamo proposti in questo lavoro è la simulazione di dispositivi MOSFET con dimensioni caratteristiche delle decine di nanometri. Con lo scalare delle dimensioni la tecnologia classica bulk ha cominciato a mostrare i suoi limiti: gli effetti di canale corto diventano un problema di difficile risoluzione. Una delle più valide alternative è rappresentata dalla tecnologia SOI la cui innovazione fondamentale è apportata dallo strato di ossido sotto al layer di silicio, che deve essere caratterizzato da una ottima uniformità e da una totale assenza di difetti. Per questo motivo la fabbricazione dei wafer riveste un ruolo fondamentale; le principali tecniche attualmente utilizzate sono tre: SIMOX, ELTRAN, UNIBOND. Il primo dispositivo che siamo andati a simulare è stato fabbricato per studiare i benefici apportati da una riduzione dello spessore del film di silicio nel contrastare gli effetti di canale corto; per questo è stata realizzata la stessa struttura con tre spessori di SOI diversi per ognuno dei quali si sono considerate diverse lunghezze di gate. Il codice da noi utilizzato per la simulazione adopera un approccio quantistico al problema risolvendo in una regione opportunamente discretizzata la coppia di equazioni di Poisson-Schrödinger. Per modellare il più fedelmente possibile il dispositivo sperimentale, mediante un metodo iterativo, si sono implementate le resistenze serie parassite di source e drain. Dalle caratteristiche di trasferimento corrente di drain-tensione di gate simulate abbiamo estratto i valori del Subthreshold Swing e della tensione di soglia; per questi ultimi abbiamo utilizzato diversi metodi di estrazione confrontando poi i risultati ottenuti.
Sono infatti queste le grandezze maggiormente influenzate da una diminuzione della lunghezza di gate. Abbiamo poi voluto osservare l’influenza del profilo di drogaggio longitudinale sulle grandezze analizzate notando una forte dipendenza dalla lunghezza effettiva di canale. Abbiamo poi confrontato le caratteristiche di uscita simulate con quelle sperimentali: ci siamo accorti che i valori di corrente delle prime erano maggiori delle seconde per un fattore moltiplicativo k, fenomeno spiegabile teoricamente considerando il fatto che per il calcolo della corrente viene implementato un modello balistico che non tiene conto della riflessione che i portatori subiscono nel loro viaggio lungo il canale. Il secondo dispositivo preso in esame è caratterizzato dall’avere il canale costituito da una eterostruttura pseudomorfa in silicio-germanio, con frazione molare di germanio variabile passando dalla parte inferiore a quella superiore del layer di silicio. Questa struttura aumentando la mobilità delle lacune favorisce la conduzione di corrente. In questo caso i valori relativi alle grandezze dette in precedenza simulati e sperimentali sono molto vicini tra loro, come quelli relativi alle caratteristiche di uscita, dalle quali si osservano i benefici causati dalla eterostruttura nella conduzione di corrente.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione L'industria microelettronica dei semiconduttori eincontinua evoluzione datale crescente richiesta del mercato. Quest' ultima si dirige verso due direzioniprincipali: da una parte le maggiori prestazioni vista l'aumentata complessitadel software utilizzato, dall'altra la necesssita di basse dissipazioni di potenzanecessarie per i sistemi portatili. Il principio con il quale si persegue l'obiet-tivoe scalare le dimensioni caratteristiche dei dispositivi. Il problema e chenon sappiamo sino a quando questa strada possa essere percorsa. La legge diMoore a erma che il numero dei transistor per chip raddoppia ogni diciottomesi. Si pensa peroche tra non molto, alcuni ritengono il 2012, si arriveraadun limite che non potremo piu oltrepassare. La tecnologia CMOS, su cui sibasa l'industria microelettronica, sta mostrando alcuni limiti dovuti proprioal restringimento delle dimensioni e in particolar modo della lunghezza dicanale. Per questo si stanno studiando strutture alternative che abbiano unmiglior comportamento quando le geometrie dei dispositivi assumono valoridell'ordine di dieci nanometri. In questi casi sorgono problemi legati allaloro realizzazione sica ; ecco il motivo dell'importanza sempre maggiore chevengono a assumere i programmi di simulazione, per il progetto dei disposi-tivi. Quello che ci proponiamo in questa tesi e appunto simulare dispositivinanometrici realizzati in tecnologia silicon on insulator, che rappresenta unadelle alternative alla tecnologia classica CMOS. 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

microelettronica
mosfet
tecnologia soi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi