Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Covered warrant come nuovo strumento speculativo

La necessità e la volontà di collocare le proprie risorse, in maniera efficiente, sono sempre stati presenti nell’uomo. Negli ultimi anni, poi, tale volontà è diventata sempre più forte, e, gli investitori, sono diventati sempre più attenti ed esigenti.
In questo contesto di cambiamento, ed apertura verso l’investimento mobiliare, si sono realizzati nuovi prodotti, sempre più coerenti con le esigenze di quegli operatori, non solo istituzionali, ma anche retail.
Tra le svariate innovazioni che, negli ultimi anni, hanno caratterizzato il mercato borsistico, la nostra attenzione si concentra sui Covered Warrant, uno strumento, apparentemente alla portata di tutti, ma che richiede, da parte dell’investitore, una precisa conoscenza del suo funzionamento, nonché una attenta analisi della situazione di mercato.
Nel corso della trattazione, inizieremo cercando di individuare come e perché è nato questo tipo di prodotto, come il suo mercato si è sviluppato nel tempo fino ai giorni nostri, e quali sono le sue prospettive future.
Cercheremo di individuare come, i vari istituti, hanno sfruttato questa nuova possibilità di business, suddividendosi il mercato, non solo nazionale, ma anche mondiale, cercando, poi, di individuare quale è stato l’indice di gradimento, da parte degli utenti, in relazione a questo tipo di strumento.
La nostra analisi proseguirà prendendo in considerazione gli aspetti tecnici, propri dei Covered Warrant, fornendo definizioni, ed individuando caratteristiche, che possono permettere di capire, fino in fondo, il funzionamento e l’utilizzo, di questo prodotto.
Tali conoscenze sono fondamentali per un corretto sfruttamento delle sue potenzialità, senza queste, infatti, acquistare Covered Warrant, può diventare una attività molto rischiosa.
I Covered Warrant, come vedremo più approfonditamente nel corso della trattazione, sono prodotti derivati, simili alle opzioni, tanto da essere definiti opzioni cartolarizzate. Tali caratteristiche, potrebbero far pensare ai Covered Warrant, come ad un prodotto, utilizzabile esclusivamente, con finalità di copertura dei rischi di portafoglio.
Con questa nostra analisi, invece, dimostreremo come, tale prodotto, sia più proficuamente sfruttabile in veste di strumento speculativo, altamente remunerativo, anche se, in certi casi, altamente rischioso.
Alla base dello sfruttamento dei Covered Warrant in quest’ottica, si pone il prezzo, ossia il valore del prodotto stesso, che un buon investitore deve conoscere.
Ecco, allora, che dedicheremo una parte della nostra analisi, al prezzo dei Covered Warrant, individuando gli elementi che concorrono alla formazione di questo valore, ed analizzando, uno ad uno, i coefficienti che definiscono i sui movimenti.
L’analisi di questi coefficienti, detti greche, è fondamentale, al fine di poter scegliere il prodotto il più possibile coerente, alle nostre aspettative di mercato, ed al nostro profilo di rischio.
L’analisi del prezzo, verrà poi ulteriormente approfondita, cercando di dimostrare, teoricamente ed empiricamente, la formula di Black & Scholes, ossia la più utilizzata equazione, per la determinazione del prezzo, di Covered Warrant e opzioni. In quest’ambito, sarà necessario concentrarsi, anche, sul concetto di volatilità, distinguendo tra quella implicita, e quella storica.
Conclusa questa prima parte, che sarà dedicata esclusivamente allo studio del prodotto Covered Warrant, cercheremo di affrontare quello che è il fulcro di questo progetto, ossia dimostrare la possibilità di un utilizzo, dei Covered Warrant, come strumento speculativo.
Inizialmente considereremo un aspetto fondamentale, di questo tipo di prodotto, che è l’effetto leva, o Gearing, che, sostanzialmente, rappresenta il vantaggio che posso ottenere, sfruttando i Covered Warrant, come alternativa all’investimento diretto sul sottostante.
Successivamente, cercheremo di individuare alcune norme fondamentali, per la scelta e la gestione di un portafoglio di Covered Warrant, in un’ottica speculativa, concentrandoci, anche, sulle caratteristiche del mercato MCW, recentemente riformato dalla Borsa Italiana S.p.A..
Sempre nell’ambito di un uso dei Covered Warrant, come mezzo di sfruttamento delle condizioni di mercato, analizzeremo le principali strategie speculative, realizzabili, sia con i soli Covered Warrant, sia attraverso una loro combinazione con altri strumenti, come le opzioni.
Tali combinazioni, ci permettono di superare un limite fondamentale all’uso dei Covered Warrant, ossia la impossibilità di una loro vendita allo scoperto, che ne limita le possibilità speculative.
In conclusione faremo alcuni accenni alle strategie di arbitraggio, ed all’uso dello strumento in operazioni di hedging, nelle quali l’impiego di Covered Warrant si può rivelare molto utile.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE La necessità e la volontà di collocare le proprie risorse, in maniera efficiente, sono sempre stati presenti nell’uomo. Negli ultimi anni, poi, tale volontà è diventata sempre più forte, e, gli investitori, sono diventati sempre più attenti ed esigenti. In questo contesto di cambiamento, ed apertura verso l’investimento mobiliare, si sono realizzati nuovi prodotti, sempre più coerenti con le esigenze di quegli operatori, non solo istituzionali, ma anche retail. Tra le svariate innovazioni che, negli ultimi anni, hanno caratterizzato il mercato borsistico, la nostra attenzione si concentra sui Covered Warrant, uno strumento, apparentemente alla portata di tutti, ma che richiede, da parte dell’investitore, una precisa conoscenza del suo funzionamento, nonché una attenta analisi della situazione di mercato. Nel corso della trattazione, inizieremo cercando di individuare come e perché è nato questo tipo di prodotto, come, il suo mercato, si è sviluppato nel tempo fino ai giorni nostri, e quali sono le sue prospettive future. Cercheremo di individuare come, i vari istituti, hanno sfruttato questa nuova possibilità di business, suddividendosi il mercato, non solo nazionale, ma anche mondiale, cercando, poi, di individuare quale è stato l’indice di gradimento, da parte degli utenti, in relazione a questo tipo di strumento. La nostra analisi proseguirà prendendo in considerazione gli aspetti tecnici, propri dei Covered Warrant, fornendo definizioni, ed individuando caratteristiche, che possono permettere di capire, fino in fondo, il funzionamento e l’utilizzo, di questo prodotto. Tali conoscenze sono fondamentali per un corretto sfruttamento delle sue potenzialità, senza queste, infatti, acquistare Covered Warrant, può diventare una attività molto rischiosa. I Covered Warrant, come vedremo più approfonditamente nel corso della trattazione, sono prodotti derivati, simili alle opzioni, tanto da essere definiti

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Ivan Ravanelli Contatta »

Composta da 118 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3165 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.