Skip to content

Covered warrant come nuovo strumento speculativo

Informazioni tesi

  Autore: Ivan Ravanelli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2000-01
  Università: Università degli Studi di Parma
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Giulio Tagliavini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 118

La necessità e la volontà di collocare le proprie risorse, in maniera efficiente, sono sempre stati presenti nell’uomo. Negli ultimi anni, poi, tale volontà è diventata sempre più forte, e, gli investitori, sono diventati sempre più attenti ed esigenti.
In questo contesto di cambiamento, ed apertura verso l’investimento mobiliare, si sono realizzati nuovi prodotti, sempre più coerenti con le esigenze di quegli operatori, non solo istituzionali, ma anche retail.
Tra le svariate innovazioni che, negli ultimi anni, hanno caratterizzato il mercato borsistico, la nostra attenzione si concentra sui Covered Warrant, uno strumento, apparentemente alla portata di tutti, ma che richiede, da parte dell’investitore, una precisa conoscenza del suo funzionamento, nonché una attenta analisi della situazione di mercato.
Nel corso della trattazione, inizieremo cercando di individuare come e perché è nato questo tipo di prodotto, come il suo mercato si è sviluppato nel tempo fino ai giorni nostri, e quali sono le sue prospettive future.
Cercheremo di individuare come, i vari istituti, hanno sfruttato questa nuova possibilità di business, suddividendosi il mercato, non solo nazionale, ma anche mondiale, cercando, poi, di individuare quale è stato l’indice di gradimento, da parte degli utenti, in relazione a questo tipo di strumento.
La nostra analisi proseguirà prendendo in considerazione gli aspetti tecnici, propri dei Covered Warrant, fornendo definizioni, ed individuando caratteristiche, che possono permettere di capire, fino in fondo, il funzionamento e l’utilizzo, di questo prodotto.
Tali conoscenze sono fondamentali per un corretto sfruttamento delle sue potenzialità, senza queste, infatti, acquistare Covered Warrant, può diventare una attività molto rischiosa.
I Covered Warrant, come vedremo più approfonditamente nel corso della trattazione, sono prodotti derivati, simili alle opzioni, tanto da essere definiti opzioni cartolarizzate. Tali caratteristiche, potrebbero far pensare ai Covered Warrant, come ad un prodotto, utilizzabile esclusivamente, con finalità di copertura dei rischi di portafoglio.
Con questa nostra analisi, invece, dimostreremo come, tale prodotto, sia più proficuamente sfruttabile in veste di strumento speculativo, altamente remunerativo, anche se, in certi casi, altamente rischioso.
Alla base dello sfruttamento dei Covered Warrant in quest’ottica, si pone il prezzo, ossia il valore del prodotto stesso, che un buon investitore deve conoscere.
Ecco, allora, che dedicheremo una parte della nostra analisi, al prezzo dei Covered Warrant, individuando gli elementi che concorrono alla formazione di questo valore, ed analizzando, uno ad uno, i coefficienti che definiscono i sui movimenti.
L’analisi di questi coefficienti, detti greche, è fondamentale, al fine di poter scegliere il prodotto il più possibile coerente, alle nostre aspettative di mercato, ed al nostro profilo di rischio.
L’analisi del prezzo, verrà poi ulteriormente approfondita, cercando di dimostrare, teoricamente ed empiricamente, la formula di Black & Scholes, ossia la più utilizzata equazione, per la determinazione del prezzo, di Covered Warrant e opzioni. In quest’ambito, sarà necessario concentrarsi, anche, sul concetto di volatilità, distinguendo tra quella implicita, e quella storica.
Conclusa questa prima parte, che sarà dedicata esclusivamente allo studio del prodotto Covered Warrant, cercheremo di affrontare quello che è il fulcro di questo progetto, ossia dimostrare la possibilità di un utilizzo, dei Covered Warrant, come strumento speculativo.
Inizialmente considereremo un aspetto fondamentale, di questo tipo di prodotto, che è l’effetto leva, o Gearing, che, sostanzialmente, rappresenta il vantaggio che posso ottenere, sfruttando i Covered Warrant, come alternativa all’investimento diretto sul sottostante.
Successivamente, cercheremo di individuare alcune norme fondamentali, per la scelta e la gestione di un portafoglio di Covered Warrant, in un’ottica speculativa, concentrandoci, anche, sulle caratteristiche del mercato MCW, recentemente riformato dalla Borsa Italiana S.p.A..
Sempre nell’ambito di un uso dei Covered Warrant, come mezzo di sfruttamento delle condizioni di mercato, analizzeremo le principali strategie speculative, realizzabili, sia con i soli Covered Warrant, sia attraverso una loro combinazione con altri strumenti, come le opzioni.
Tali combinazioni, ci permettono di superare un limite fondamentale all’uso dei Covered Warrant, ossia la impossibilità di una loro vendita allo scoperto, che ne limita le possibilità speculative.
In conclusione faremo alcuni accenni alle strategie di arbitraggio, ed all’uso dello strumento in operazioni di hedging, nelle quali l’impiego di Covered Warrant si può rivelare molto utile.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE La necessità e la volontà di collocare le proprie risorse, in maniera efficiente, sono sempre stati presenti nell’uomo. Negli ultimi anni, poi, tale volontà è diventata sempre più forte, e, gli investitori, sono diventati sempre più attenti ed esigenti. In questo contesto di cambiamento, ed apertura verso l’investimento mobiliare, si sono realizzati nuovi prodotti, sempre più coerenti con le esigenze di quegli operatori, non solo istituzionali, ma anche retail. Tra le svariate innovazioni che, negli ultimi anni, hanno caratterizzato il mercato borsistico, la nostra attenzione si concentra sui Covered Warrant, uno strumento, apparentemente alla portata di tutti, ma che richiede, da parte dell’investitore, una precisa conoscenza del suo funzionamento, nonché una attenta analisi della situazione di mercato. Nel corso della trattazione, inizieremo cercando di individuare come e perché è nato questo tipo di prodotto, come, il suo mercato, si è sviluppato nel tempo fino ai giorni nostri, e quali sono le sue prospettive future. Cercheremo di individuare come, i vari istituti, hanno sfruttato questa nuova possibilità di business, suddividendosi il mercato, non solo nazionale, ma anche mondiale, cercando, poi, di individuare quale è stato l’indice di gradimento, da parte degli utenti, in relazione a questo tipo di strumento. La nostra analisi proseguirà prendendo in considerazione gli aspetti tecnici, propri dei Covered Warrant, fornendo definizioni, ed individuando caratteristiche, che possono permettere di capire, fino in fondo, il funzionamento e l’utilizzo, di questo prodotto. Tali conoscenze sono fondamentali per un corretto sfruttamento delle sue potenzialità, senza queste, infatti, acquistare Covered Warrant, può diventare una attività molto rischiosa. I Covered Warrant, come vedremo più approfonditamente nel corso della trattazione, sono prodotti derivati, simili alle opzioni, tanto da essere definiti

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

economia del mercato mobiliare
prodotti derivati
covered warrant
opzioni cartolarizzate
strumenti finanziari
spread

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi