Skip to content

Il marketing delle società sportive italiane: fattori critici e prospettive concrete di sviluppo seguendo l'esempio della realtà americana - Il caso dei Pittsburgh Penguins e dell'Hellas Verona F.C.

Informazioni tesi

  Autore: Nicola Alessandrini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Trento
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Italo Trevisan
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 339

L’evoluzione del marketing nel corso degli anni ha portato ad un’applicazione dei concetti e delle teorie ad esso correlate anche nell’area dei servizi, dove lo sport costituisce uno dei punti cardine del settore. I protagonisti del marketing sportivo sono molteplici, variano dai singoli atleti, alle federazioni, fino ad arrivare alle aziende produttrici di beni e servizi che utilizzano lo sport come mezzo di comunicazione verso il pubblico. In questo lavoro si prende in considerazione la categoria riferita alle società sportive, per evidenziare l’importanza che un corretto utilizzo delle leve del marketing può rivestire per il successo economico di un club. Seguendo questa linea di base, viene analizzata la situazione esistente a livello di marketing nelle società sportive italiane, confrontandola con la realtà esistente negli Stati Uniti, paese nel quale l’applicazione dei concetti e delle teorie di marketing è caratteristica comune ed imprescindibile per tutte le società sportive oramai già da parecchio tempo. Le società che operano nel mondo sportivo agiscono verso due principali campi d’azione: il mass marketing ed il business marketing. Per poter svolgere un’attenta e proficua politica di mass (orientato alla massa dei tifosi) e business marketing (rivolto ai clienti “azienda” come sponsor e network televisivi), una società sportiva deve essere in grado di organizzare in maniera completa e continua tutte le attività che rientrano in questo campo. In quest’ottica, in questo lavoro viene proposto un modello di pianificazione di marketing, che potrebbe tornar utile alle società sportive come possibile punto di partenza per una programmazione attenta e specifica di tutti gli elementi che rientrano nell’attività. Nell’ipotesi proposta, il modello di pianificazione deve attentamente tenere in considerazione la visione generale dell’organizzazione (es. missione e obiettivi stabiliti a livello generale d’azienda), l’ambiente esterno con il quale l’impresa si trova ad operare (es. concorrenza, comportamenti e caratteristiche di acquisto del consumatore) e predisporre, a livello operativo, le opportune strategie d’azione. Con il modello proposto, dapprima si fornisce un’analisi generale della realtà sportiva italiana ed americana provvedendo a fornire esempi e delucidazioni in merito ad ogni fase di pianificazione proposta, e successivamente si procede ad entrare più nel dettaglio della questione prendendo in considerazione due società sportive, i Pittsburgh Penguins e l’Hellas Verona F.C., che operano in discipline differenti ma ambedue seguite e molto popolari nei rispettivi paesi come l’hockey su ghiaccio ed il calcio, per vedere come esse operano nel campo del marketing e della relativa programmazione.
Dall’analisi generale, suffragata dai due casi proposti, emergono i seguenti fattori critici riferiti all’applicazione delle logiche di marketing all’interno delle società sportive italiane come, e che al tempo stesso limitano e condizionano pesantemente lo sviluppo di questa disciplina:
incapacità di diversificazione dei ricavi; debolezza della struttura di marketing delle società; mancanza di creatività nell’utilizzo delle varie leve operative di marketing.
Seguendo l’esempio della realtà di marketing tipica delle società sportive americane, è possibile individuare una serie di azioni e di fattori che possono essere seguiti per riuscire a massimizzare la gestione ed applicazione dei concetti di marketing a livello sportivo italiano, contribuendo all’eliminazione di tutti i punti deboli elencati precedentemente: sviluppo e crescita del merchandising;utilizzo dell’impianto sportivo come luogo di multi-intrattenimento.
Quando ci riferiamo, invece, alla debolezza dell’organizzazione di marketing per una società sportiva le soluzioni che dovrebbero essere adottate sono mirate, sostanzialmente, ad un’intensificazione del processo di aziendalizzazione al giorno d’oggi non ancora ben consolidato all’interno dei club italiani. L’attività di marketing dovrebbe costituire un punto centrale della gestione dei club giorno dopo giorno, e dovrebbe essere gestita da manager preparati (con bagaglio culturale e professionale alle spalle), che abbiano a disposizione un certo numero di assistenti per demandare delle funzioni (vedi la pubblicità o l’intrattenimento durante la gara).
A livello di marketing operativo, per le società sportive è necessaria una certa dose di innovazione ed originalità. Sotto questo punto di vista, l’esperienza della realtà americana potrebbe essere un ottimo esempio di riferimento. Fantasia e creatività, infatti, costituiscono gli elementi alla base delle politiche di marketing (soprattutto di prezzo e di promozione) di una società sportiva americana.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRENTO Facoltà di Economia Corso di laurea in Economia e Commercio Tesi di ricerca IL MARKETING DELLE SOCIETÀ SPORTIVE ITALIANE: FATTORI CRITICI E PROSPETTIVE CONCRETE DI SVILUPPO SEGUENDO L’ESEMPIO DELLA REALTÀ AMERICANA – IL CASO DEI PITTSBURGH PENGUINS E DELL’HELLAS VERONA F.C. Relatore: Prof. Italo Trevisan Laureando: Nicola Alessandrini Anno Accademico 2001/2002

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

marketing
marketing sportivo
merchandising
società sportive
marketing del calcio
merchandising sportivo
aziendalizzazione delle società sportive
pittsburgh penguins
hellas verona football club

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi