Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Abelardo l'ethica ed il consensus

Analisi testuale dell'ethica ove si analizza l'importanza del consensus nell'ethica Abelardiana.

Mostra/Nascondi contenuto.
Abelardo e l’etica del consensus 1 INTRODUZIONE Partito dalla dialettica e approdato infine alla teologia, Abelardo si occupò specificamente di etica solo negli ultimi anni della vita e della produzione, con un intento di sistematicità sconosciuto nella cultura medioevale precedente. In questa tesi viene affrontato lo studio dell’opera specifica- mente etica di Abelardo, l’Ethica o Scito te ipsum, e in particolare del significato e della funzione dei suoi termini centrali, consensus e intentio. In via preliminare, nei primi due capitoli, abbiamo cercato di ricostruire il contesto entro il quale ha operato Abelardo stesso, le scuole da un lato, le concezioni etiche e le trattazioni del problema morale che lo hanno preceduto. Infine, dopo il capitolo dedicato a consensus e intentio nell’Ethica, ci siamo occupati del processo all’opera abelardiana che venne condotto al sinodo di Sens, su iniziativa di Bernardo di Clairvaux, con particolare attenzione ai capi di imputazione in materia di morale. Il

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alessandro Marchese Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1558 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.