Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi morfologica e formazione del prezzo nel settore impiantistico: il caso Sicilmontaggi S.p.A.

Il presente lavoro di tesi si focalizza sullo studio delle caratteristiche salienti, della struttura morfologica e dell’andamento economico del settore impiantistico, analizzando in particolare un’impresa che si posiziona nel segmento delle aziende di costruzione, montaggio e collaudo degli impianti industriali: la Sicilmontaggi S.p.A.
Lo studio è suddiviso in quattro capitoli: i primi due sono dedicati all’analisi del settore e ad un’importante leva del marketing mix, il prezzo; i secondi all’analisi della Sicilmontaggi S.p.A.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE Il presente lavoro di tesi si focalizza sullo studio delle caratteristiche salienti, della struttura morfologica e dell’andamento economico del settore impiantistico, analizzando in particolare un’impresa che si posiziona nel segmento delle aziende di costruzione, montaggio e collaudo degli impianti industriali: la Sicilmontaggi S.p.A. Lo studio è suddiviso in quattro capitoli: i primi due sono dedicati all’analisi del settore e ad un’importante leva del marketing mix, il prezzo; i secondi all’analisi della Sicilmontaggi S.p.A. In particolare, nel primo capitolo viene approfondita la morfologia del settore impiantistico, prima illustrando le nozioni teoriche di base. Attraverso il modello del ciclo di vita del settore si vuole mettere in evidenza l’andamento del settore, le determinanti dei periodi in cui ha attraversato le varie fasi e la sua posizione attuale. In seguito, utilizzando il concetto di concorrenza allargata di Porter, e quindi il modello delle cinque forze competitive, vengono esaminate le variabili più rilevanti che incidono sulla concorrenza del settore e ne determinano la redditività: la possibilità che nuove imprese riescano a superare le barriere all’entrata e minaccino le aziende già presenti; la situazione competitiva delle imprese esistenti e le probabilità di “abbandonare” il settore, in base all’intensità delle barriere all’uscita; la possibilità di minaccia rappresentata dai prodotti sostitutivi che limitano i potenziali profitti di un settore, ponendo un limite ai prezzi

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Tiziana Mirotta Contatta »

Composta da 191 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2052 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.