Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Triora, la città del male: streghe diavoli inquisitori nel Ponente Ligure rinascimentale

Tesi riferita ad una vicenda inquietante di stregoneria accaduta alla fine del sedicesimo secolo in un borgo medioevale dell'entroterra di Sanremo.
Un fatto che ancora oggi influenza la vita degli abitanti di questo luogo.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Ci sono avvenimenti che entrano a far parte degli archivi della storia e meritano l'eco del tempo, mentre altri sono cancellati dalla memoria umana per tutta una serie di motivazioni e di "vergogne" suscitate dal riverbero delle loro vicende. Il mondo magico ed esoterico offre senza ombra di dubbio una miriade di spazi e direttrici di studio ben lungi dall'essere esauriti; con la mia ricerca mi sono prefisso di fare "giustizia" in merito ad una serie di immagini stereotipate, quasi una vera e propria mitologia in proposito, che emergono inesorabilmente nel momento in cui il discorso sulla caccia alle streghe si estende al grosso pubblico. Vale a dire la confusione fra magia a stregoneria; l'appellativo dei secoli bui scagliato acriticamente sull'intero Medio Evo, come se tutta la complessità storica fosse riconducibile alle categorie di

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Diego Barzaghi Contatta »

Composta da 225 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2886 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.