Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I comitati etici

Questa tesi sui Comitati Etici ruota intorno a due poli fondamentali: il primo è rappresentato da una veloce introduzione alla bioetica in generale, ponendo l’accento sul tema spinoso del contrasto attuale tra l’approccio laico e quello cattolico alla materia in questione, e dalla presentazione dei principi cardine che, a livello costituzionale ed internazionale, possono venire chiamati in causa nella risoluzione di un caso concreto; il secondo polo, invece, più sostanzioso ed approfondito, concerne il ruolo e le funzioni dei Comitati Etici in generale, dando il dovuto spazio alle particolarità delle strutture presenti a livello locale, nazionale ed internazionale, con opportuni riferimenti a casi pratici. In coda ho voluto lasciare spazio ad alcune riflessioni sulle problematiche attuali e sui possibili sviluppi futuri dei comitati in questione.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 CAPITOLO I LA QUESTIONE BIOETICA Sommario: 1. Bioetica laica e bioetica cattolica; 2. La questione bioetica in una societ� multietica; 3. I principi costituzionali e le norme rilevanti per la questione bioetica; 4. I principi etici nella sperimentazione clinica dei farmaci; 4.1. La dichiarazione di Helsinki: principi etici per la ricerca medica; 4.2. La Convenzione del Consiglio d�Europa. 1. Bioetica laica e bioetica cattolica. I Comitati etici, effettuano valutazioni sugli aspetti etici delle ricerche e della sperimentazione farmacologica e sono chiamati a dare soluzione ai problemi etici che la pratica clinica pone. Essi sono il luogo in cui si svolge il dibattito etico su casi concreti; non si discute la validità di una concezione morale, ma si cercano, di comune accordo, delle soluzioni ai problemi bioetici concreti in un regime di pluralismo. In altre parole, i Comitati etici �si devono considerare gli spazi in cui si possono incontrare in un contesto pluralistico, e con una metodologia interdisciplinare, le diverse componenti dei vari settori delle attivit� connesse con la vita e la salute dell�uomo, siano essi luoghi di degenza o istituti clinici di ricerca o laboratori di sperimentazione. In tale spazio i membri saranno chiamati ad affrontare i vari problemi etici che si evidenziano cercando di giungere ad una soluzione operativa il pi� possibile coerente con i

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Paolo Imbimbo Contatta »

Composta da 231 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2898 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.