Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli strumenti di tutela in materia di lavoro nel settore scolastico alla luce della privatizzazione del rapporto di impiego e del trasferimento di giurisdizione al giudice ordinario

La tesi analizza i seguenti aspetti:
1 - La privatizzazione del pubblico impiego
2 - Le novità introdotte nel settore scolastico
3 - Le controversie di lavoro nella scuola
4 - I problemi di interpretazione normativa
5 - I problemi procedurali nel contenzioso

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Dopo decenni di sostanziale immobilità, l’organizzazione interna della Pubblica Amministrazione sta attualmente attraversando un periodo di radicale trasformazione. Lo sforzo effettuato dal legislatore in questo ultimo decennio, volto a modificare i contenuti della regolamentazione del rapporto di lavoro nel pubblico impiego, nasce dalla convinzione, lentamente ma inesorabilmente maturata in sede politica, che la modifica di tale delicato e fondamentale rapporto rappresenti un punto chiave, una vera e propria conditio sine qua non, per il raggiungimento dell’ambizioso obbiettivo di migliorare la qualità dei servizi offerti al cittadino da una Pubblica Amministrazione che è tradizionalmente elefantiaca nella dimensione, spesso inefficiente nelle procedure, spaventosamente costosa nella gestione, ma soprattutto inaccettabilmente garantista nel rapporto con i propri dipendenti. La necessità di avvicinare lo Stato italiano agli standard europei di efficienza della cosa pubblica ha recentemente reso improcrastinabile questo doveroso sforzo di riorganizzazione interna della PA, di razionalizzazione nell’utilizzo delle risorse, di riduzione della spesa pubblica. In questo ambito si colloca quindi la importante riforma di privatizzazione del rapporto di pubblico impiego (disegnata dalla Legge Delega 421/92) che ha poi inevitabilmente portato con sè la unificazione del contenzioso lavoristico pubblico e privato sotto la giurisdizione del giudice ordinario, nella veste di giudice unico del lavoro. Il settore scolastico, con oltre un milione e duecentomila dipendenti, rappresenta numericamente la parte più considerevole del pubblico impiego, e se si tiene conto anche della dimensione e complessità di quell’inestricabile groviglio normativo che forma il diritto scolastico italiano (con le conseguenti inevitabili difficoltà di interpretazione e di collegamento) non stupisce il fatto che nell’ambito del contenzioso lavoristico del pubblico impiego quello relativo alla scuola rappresenti

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Marcellino Giubilato Contatta »

Composta da 110 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2271 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.