Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Modelli matematici per la pesca industriale

Modelli economici matematici per la pesca industriale analisi del mercato in assenza di vincoli, competizione, monopolio, teoria dei giochi.
Problemi ambientali ed eccessivo sfruttamento delle risorse marine.

Mostra/Nascondi contenuto.
IntroduzioneL'oggetto di questa tesi è l'esposizione e l'analisi di alcuni modelli matema-tici per l'ottimizzazione dello sfruttamento delle risorse marine da parte digrandi industrie.Il mare, con la sua immensa ricchezza e varietà di specie viventi, ha un'im-portanza capitale per la sopravvivenza di molte popolazioni, che basano laloro alimentazione, spesso in modo esclusivo, sulla pesca. Ma naturalmente,al tempo stesso, la salvagurdia dell'ecosistema marino e della sua biodiversitàsono un'esigenza irrinunciabile per l'intera umanità e ancor più in generaleil fondamento della stabilità ecologica del pianeta terra. È naturale quindiche i modelli matematici pongano particolare attenzione alle problematicheambientali, con l'ottica di preservare le risorse ittiche nel tempo attraversola ricerca di un equilibrio fra la pressione della pesca e la crescita biologicanaturale.Il primo modello analizzato, che è l'oggetto del capitolo 1, è dovuto all'econo-mista H.S.Gordon che intorno al 1950 venne incaricato dal governo Canadesedi cercare una soluzione all'annoso problema dell'eccessivo sfruttamento dellapopolazione ittica e del basso guadagno per le industrie del settore.Il modello base di Gordon, pur avendo molti limiti, ha in sé idee fondamen-tali per lo sviluppo dei successivi modelli; infatti i concetti base espressi perla prima volta da Gordon, come ad esempio il massimo raccolto sostenibile,l'eccesso di pesca e l'eccesso di capacità, diventano punti di riferimento pertutti i ricercatori successivi.Nel modello fondamentale, si studia il mercato della pesca in condizione diaccesso libero, cioè senza limitazioni all'ingresso nel mercato né sulla quan-tità di pesce raccoglibile: si dimostra allora che sul lungo termine emergeuna situazione detta di equilibrio bionomico a protto nullo, cioè in cui iguadagni pareggiano le spese.Vengono introdotti i concetti fondamentali riguardanti lo sforzo profuso nel-la pesca, ed il raccolto ricavato, illustrando la relazione che li lega. Gordonsuccessivamente denisce il massimo raccolto sostenibile e parla di situazionedi eccesso di pesca ogni volta che lo sforzo supera il corrispondente valore. i

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Pietro Bonfigli Contatta »

Composta da 97 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1236 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.