Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progettazione di un moltiplicatore binario veloce a basso consumo di potenza

In questo lavoro mi sono occupato del progetto di un moltiplicatore binario che implementa l'algoritmo di Booth di ordine 4.
A fronte di una analisi dello stesso algoritmo per i diversi ordini, sono arrivato alla conclusione che il quarto offriva un risparmio di potenza maggiore.
Questo moltiplicatore è destinato ad un processore VLIW per applicazioni mobili.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione L’utilizzo diffuso di apparecchiature portatili e` ormai una realta´. Compu- ter laptop e palmtop, telefoni cellulari, modem wireless, videogiochi portatili saranno sempre piu´ i protagonisti del mercato “consumer” del futuro. Cio´ implica per l’industria elettronica che la progettazione dei circuiti integrati utilizzati in tali applicazioni, sia rivolta al minimo il consumo di potenza, in quanto le suddette apparecchiature sono alimentate da batterie. La ricerca si e` interessata da un lato alla costruzione di accumulatori sempre piu´ capienti per unita´ di peso, dall’altro allo studio di tecniche per ridurre il consumo di potenza dei circuiti che attraverso quelle batterie si alimentano. L’uso parsimonioso dell’energia fornita dalle batterie, non e` l’unica moti- vazione che giustifichi la progettazione dei sistemi elettronici a basso consumo di potenza, ma bens´ı anche i problemi relativi al calore prodotto dalla dis- sipazione. Infatti, l’aumento della temperatura del chip di semiconduttore, puo´ inficiare il corretto funzionamento del circuito quando questa raggiunge determinati valori. Si ha quindi l’esigenza di estrarre questo calore, e cio´ si realizza con opportuni package e sistemi di raffreddamento che hanno un impatto economico rilevante sul costo del dispositivo. Per lo stesso moti- vo si determinano dei limiti alla profondita´ di integrazione, necessaria per 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Francesco Gallo Contatta »

Composta da 106 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1450 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.