Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La stampa periodica comunista italiana e il movimento afroamericano negli Stati Uniti, 1954-68.

Questa tesi di laurea analizza l'atteggiamento della stampa periodica comunista italiana in relazione alla questione razziale statunitense nel corso nel corso degli anni cinquanta e sessanta.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE La nascita del movimento per i diritti civili scaturì dalla presa di coscienza di molti esponenti della comunità afroamericana della necessità di affiancare l’azione della National Association for the Advancement of Colored People, che si stava svolgendo principalmente attraverso la promozione di una serie di casi giudiziari, con attività che riuscissero a portare il problema delle condizioni di vita della popolazione afroamericana di fronte alla nazione 6 . Il processo di lotta che si avviò con l’inizio degli anni Sessanta fu inaugurato nel 1955 con il boicottaggio di Montgomery, in Alabama. Da quel momento si susseguirono dimostrazioni, marce, freedom rides, boicottaggi, sit-ins e azioni di protesta indette allo scopo di mettere fine alla segregazione negli Stati Uniti. In questo contesto Martin Luther King svolse un ruolo di particolare importanza nell’instancabile campagna per l’affermazione dei diritti civili dei neri, rappresentando con i suoi metodi non violenti un simbolo della 6 William H.Chafe, The Unfinished Journey. America since World War II, Oxford University Press, Oxford 1994, p.152.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Bernardo Palandri Contatta »

Composta da 99 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2339 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.