Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il registro delle imprese

Il registro delle imprese rappresenta lo strumento di informazione del mercato che consente, ai soggetti interessati alle informazioni relative all’esercizio delle attività economiche, di conseguire la cosiddetta “conoscenza legale” di tutti gli atti e fatti per i quali è prevista l’iscrizione. Il registro delle imprese, istituito dal legislatore del 1942 sul modello tedesco, per oltre mezzo secolo non ha trovato piena attuazione nell’ambito del nostro ordinamento giuridico a causa della mancata emanazione di un decreto che avrebbe dovuto contenere le disposizioni di dettaglio ed integrazione alla disciplina codicistica. La istituzione del registro delle imprese è rimasta quindi un semplice fatto formale; il nostro sistema economico e giuridico è stato privato di quella funzione di informazione del mercato configurata dal legislatore codicistico. Il regime transitorio è stato caratterizzato dall’applicazione della disciplina contenuta in leggi anteriori (cod. di comm. 1882) e della disciplina contenuta nelle disposizioni del codice civile. Soltanto con la legge 29 dicembre 1993 n° 580 si è avuta la concreta attuazione del registro delle imprese e dettata una disciplina essenziale dell’istituto. La medesima legge ha previsto che la tenuta del registro venga affidato alle Camere di commercio, verrà quindi illustrato il funzionamento e l’organizzazione dell’ufficio del registro delle imprese e la sua costante evoluzione per garantire la trasparenza e la veridicità degli atti e dei fatti iscritti.
Il presente lavoro si propone di analizzare preliminarmente l’iter legislativo che ha condotto alla istituzione del registro delle imprese: dall’originaria disciplina del codice civile a tutti gli ulteriori interventi legislativi.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Il travagliato iter del registro delle imprese Par.I: La regolamentazione prima del 1942 PAR. I: La regolamentazione prima del 1942 Gi il codice di commercio del 1882 prevedeva un regime di pubblicit per tutti i commercianti, tale regime aveva carattere di organicit soltanto per le societ , mentre per i commercianti individuali, riguardava esclusivamente taluni atti e fatti. Da questa disparit di trattamento, si evince la conseguente omissione di pubblicit legale per la quasi totalit degli atti e fatti delle imprese individuali. La pubblicit delle societ era realizzata mediante l iscrizione in un apposito registro denominato, registro

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Christian Marini Contatta »

Composta da 346 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2852 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.