Skip to content

Internet senza fili

Informazioni tesi

  Autore: Maria Letizia De Luca
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della Comunicazione
  Relatore: Alberto Marinelli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 144

“La rete è attualmente una ragnatela flessibile di migliaia di reti di computer interconnessi.”
Sono le parole con cui Roger Fidler definisce Internet. Non è una definizione originale, il World Wide Web, la “vasta ragnatela mondiale” esiste già da un decennio, ma a distanza di pochi anni sembra aver trovato dei limiti nella sua stessa organizzazione, nella rete stessa di fili, collegamenti, supporti fisici che determinano attualmente la velocità delle informazioni, che a volte rendono le caratteristiche di questo mezzo di comunicazione straordinario ordinarie, rinchiudendole in doppini telefonici troppo poveri di banda per contenere tutte le informazioni che vi potrebbero passare.

Il Wi-fi, l’alta fedeltà senza fili, è arrivato a sconvolgere i piani wireless dei carrier telefonici e a distruggere i fili della ragnatela.
Quello che fino a poco tempo fa sembrava indispensabile per vivere “integrati” nella nostra società è diventato di colpo superfluo; al posto dei ragni che camminavano sospesi sui fili della ragnatela ora ci sono “solo ranocchie che saltano da una ninfea all’altra” , da un nodo all’altro, in un mondo dove le radici non sono necessarie, ma si può saltellare rimanendo sempre collegati senza fili.

La rivoluzione è dunque nell’aria, e come un virus sembra poter contagiare un numero sempre maggiore di persone; ognuno, infatti, può costruire il proprio nodo e metterlo in comunicazione con gli altri senza restrizioni e senza dover aspettare che un’azienda gli offra il servizio.
Questo sistema di comunicazione virale, proprio per le sue caratteristiche, può arrivare in qualsiasi luogo, rendendo reale l’idea dell’ubiquitous computing, di “un mondo nel quale tutto diventa medium, dal momento che ogni cosa è o contiene uno strumento computerizzato” . Il Wi-fi permette al computer di essere ovunque, anche dove non ci sono infrastrutture tecnologiche adatte al trasporto dell’informazione, e ci permette di trovare e farci trovare in qualsiasi luogo. Nell’aria, nell’open spectrum, non ci sono limiti reali, non esistono regole e la proprietà è comune.

La rivoluzione tecnologica che si sta determinando ha un impatto nella nostra società che è simile a quello della nascita di Internet, della sperimentazione, dell’indipendenza dai media tradizionali, con la semplice differenza che tutto è più accessibile di allora (economicamente e tecnologicamente). Oltre alla tecnologia questa volta ci sono anche i contenuti, già sistematizzati e ben organizzati, sulla rete, sul telefono, sulla televisione. Il Wi-fi potrebbe rendere l’idea di convergenza tecnica e comunicazionale finalmente avverabile, distribuendo attraverso un unico mezzo trasmissivo, informazioni di qualsiasi genere e formato.

L’aria diventa allora, come dice David Reed, professore al MediaLab “l’ultima risorsa rinnovabile ”, libera, invendibile e invisibile, in grado di contenere e trasportare, senza limiti fisici e soprattutto senza legami.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Siamo sull’orlo di una trasformazione epocale; il decennio passato è stato affascinato da tutti gli oggetti senza fili, dai telefoni cellulari ai giochini tascabili, fino ai Gps. Ora il wi-fi sta scollegano Internet, collegando i nostri gadgets portatili e cambiando il modo in cui comunichiamo l’uno con l’altro. In un mondo dove siamo condizionati ad aspettare i carriers telefonici perché ci conducano nel futuro, finalmente quest’anarchia delle onde radio è liberatoria come il primo personal computer rispetto aagli immensi elaboratori elettronci. Lo spectrum wireless è “l’ultima risorsa rinnovabile” La comunicazione virale qualcuno parla snaturano i media, perdono le loro caratteristiche naturali per diventare strumenti ibridi al servizio della comunicazione. Si fondono realtà commerciali e aziendali, nascono aziende in grado di sviluppare al meglio ogni tipo di intrattenimento. Nascono nuovi modi di esprimersi, nuove possibilità di comunicare. Tutto questo è convergenza, di intenti, di comunicazione, di media. Sembra che non sia più possibile guardare al futuro senza vedere interattività tra il mondo sedimentato e ben regolato del telefono, l’universo chiassoso e colorato della televisione e la rete, selvaggia e in continua evoluzione. Non è un tradimento della loro originaria vocazione, lo scopo del media specifico rimane comunque lo stesso, ma si affiancano ai tradizionali utilizzi modi di fruizione differenti e soprattutto si sviluppano tecnologie in grado di far convergere realmente i media stessi su infrastrutture e modalità di trasmissione (cavo, etere, satellite, rete fissa o mobile) in grado di portarli ad una maggiore estensione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

internet
wi-fi
wireless
convergenza mediale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi