Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Da Mongerbino a S. Elia: progetti per l'istituzione di una riserva orientata

Il lavoro svolto è incentrato su un'abbondante e dettagliata analisi del territorio esaminato. Un primo inquadramento rivolto al paesaggio e alle specificità che proprio nella zona emergono; un secondo rivolto alle trasformazioni che si sono succedute nel corso dei secoli: da ''floresta alla nascita di tre comuni''. Nel campo tecnico scientifico vi è una approfondita lettura delle emergenze architettoniche, naturalistiche e ciò che riguarda la geologia.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 1.1 IL PAESAGGIO Il territorio preso in esame è amministrato da due diversi comuni, S.Flavia e Bagheria, ciò induce ad avviare una complessa pianificazione, poiché trova già sul nascere problemi di compatibilità tra i due relativi strumenti di piano. Uno dei temi su cui riflettere in prima istanza è quindi come far convergere i due piani regolatori vigenti; cioè come realizzare un progetto a larga scala che risponda alle esigenze di entrambi i comuni e che abbia come fine un diverso uso del territorio e una più efficace tutela dell'ambiente. Il territorio compreso fra il fiume Eleuterio e il Milicia presenta delle spiccate valenze paesaggistiche. La sua lettura "empirica" può essere condotta mettendo in relazione i quattro elementi basilari che costruiscono naturalmente il territorio: i nuclei abitativi, i corsi d'acqua, i rilievi, il mare. Tenendo presente il primo di questi, notiamo subito come la posizione del nucleo abitativo più grande (Bagheria) sia in diretto rapporto con i due golfi di Palermo e di Termini Imerese, quindi, con due mari aventi caratteristiche geo-fisiche diverse, leggibili nel diverso colore che assumono nel corso delle stagioni. I due assi fondamentali di Bagheria sono orientati verso di essi. S.Flavia ha una posizione anche maggiormente protesa sul mare, infatti non solo il suo centro abitato è molto vicino alla costa, ma tutte e tre le sue frazioni, Solanto, Porticello, e S.Elia sono dei porti più o meno grandi. Dei corsi d'acqua, l'Eleuterio, che attraversa vari territori della provincia per sfociare nella spiaggia detta "Prime Rocche", è un segno forte in quanto confine naturale, ma soprattutto per il rapporto che stabilisce con l'entroterra dove insistono le sorgenti Risalaimi (v. Marineo), il fiume Scanzano e il rilievo montuoso di Rocca Busambra.

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Alessandro Morreale Contatta »

Composta da 74 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 833 click dal 27/09/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.