Skip to content

Scrittori a Hollywood. Francis Scott Fitzgerald e l'industria cinematografica americana

Informazioni tesi

  Autore: Cinzia Suglia
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2001-02
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Paola Zaccaria
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 131

Una grande passione per il cinema e per la letteratura americana ha determinato la scelta dell’argomento di questo lavoro.
Ancora oggi, nonostante il clima grave del nostro tempo, il mito di Hollywood, della fabbrica di sogni dove tutto è possibile continua a scintillare. Ma la ruggine e gli scricchiolii di un meccanismo generatore di fama, gloria e denaro iniziavano a palesarsi già ai tempi d’oro della Mecca del cinema.
Altra espressione del Sogno Americano, divinizzato ed osannato nelle pagine di The Great Gatsby, e prima ancora in The Beautiful and Damned, l’esperienza di F. Scott Fitzgerald uomo ed artista simbolo della Generazione Perduta, passa attraverso il reame incantato di Hollywood per poi concludersi in un mesto finale di oblio e disillusione.
Per concludere, l’intento del lavoro non è quello moralistico di screditare Hollywood a favore dell’arte intesa in senso assoluto. Si è solo cercato di fare un po’ più luce – o meglio – di creare un po’ d’ombra intorno alle abbaglianti e facili promesse che hanno contribuito ad alimentare il Sogno Americano, facendone ben altra cosa rispetto a quello creato dal diritto inalienabile alla ‘ricerca della felicità’ proclamato già nel lontano 1776 da un tale Thomas Jefferson.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Scrittori a Hollywood. Francis Scott Fitzgerald e l’industria cinematografica americana. 3 Premessa Una grande passione per il cinema e per la letteratura americana ha determinato la scelta dell’argomento di questo lavoro. Ancora oggi, nonostante il clima grave del nostro tempo, il mito di Hollywood, della fabbrica di sogni dove tutto è possibile continua a scintillare. Ma la ruggine e gli scricchiolii di un meccanismo generatore di fama, gloria e denaro iniziavano a palesarsi già ai tempi d’oro della Mecca del cinema. Altra espressione del Sogno Americano, divinizzato ed osannato nelle pagine di The Great Gatsby, e prima ancora in The Beautiful and Damned, l’esperienza di F. Scott Fitzgerald uomo ed artista simbolo della Generazione Perduta, passa attraverso il reame incantato di Hollywood per poi concludersi in un mesto finale di oblio e disillusione. Il cinema nasce e si sviluppa come una forma d’arte alternativa, in cui la comunicazione non è più affidata al solo linguaggio verbale: subentrano l’elemento visivo, l’espressività dei volti, dimensioni temporali scandite dagli stacchi della cinepresa. Alla genialità dello scrittore, al potere suggestivo della parola scritta si sostituisce una dimensione ‘virtuale’ fortemente evocativa, creata attraverso la tecnologia. Mentre negli ambienti intellettuali di inizio secolo scorso si fa tanto dibattere sull’opportunità di riconoscere al cinema lo status di arte a tutti gli effetti, sulle coste della California il cinema si fa fruibile alle masse, carpisce i loro desideri reconditi e li proietta sul grande schermo: Hollywood diventa la più fiorente industria, in piena Recessione. Una volta innescato il meccanismo, le sale si affollano sempre di più, nascono miti generazionali legati al volto di un attore e tutto ciò si traduce in denaro e potere per i produttori delle majors. Il rapporto tra scrittori e cinema diventa inevitabile, da una parte, in quanto rapporto di scambio tra due forme d’arte “complementari” (il cinema sonoro ‘ha bisogno’ della parola scritta; la letteratura attinge al cinema per trarne nuove forme narrative, nella stessa misura in cui il cinema “si appropria” dei grandi testi letterari per farne dei film); d’altra parte, perché le prospettive di fama e gloria, nonché di denaro facile e bella vita allettano tanti scrittori abbagliati dal Sogno Americano e dalle sue grandi promesse. Quello che a Hollywood capita a Fitzgerald è solo un esempio dell’ascesa e della precipitosa caduta del destino di tanti scrittori. Fitzgerald, autore amatissimo dalle nuove generazioni degli anni ’20 e ’30, artefice di uno stile di vita dorato e fiabesco, una vita vissuta al massimo tra parties, cocktails, grandi sbronze ed eccessi di genio, si trova a scontrarsi contro le dure regole di Hollywood: il talento artistico totalmente sacrificato al profitto. Nei vari lavori come sceneggiatore, lo scrittore è costantemente osteggiato dal produttore, deus ex machina che manipola il lavoro dello scrittore per farne merce di consumo per un

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

scrittura cinematografica
the last tycoon
cinema
letteratura nordamericana
francis scott fitzgerald
cinema hollywoodiano
three comrades
industria cinematografica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi