Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il trattamento dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) verso una piattaforma ecologica

In questo lavoro verranno affrontati i problemi relativi alla parte finale della vita di un bene durevole, dove per bene durevole si intende un prodotto della nostra tecnologia che “campa” per delle settimane, dei mesi e qualche volta anche per degli anni. Ci si riferisce alla pila dei giocattoli dei nostri bambini o del nostro rasoio, ad un frigorifero, ad un computer, ad una stampante, ad un televisore, ad un walkman e a tanti altri. Vedremo come la maggior parte di questi beni sia stata adottata da una alta tecnologia e sia arrivata al punto di essere stata promossa “hi-tech”. Non parteciperemo alle evoluzioni che questa “truppa” realizzerà nel pieno del suo funzionamento, nel pieno della sua vita. Un po’ con tristezza ci interesseremo di queste apparecchiature quando cominceranno a tossire, a bloccarsi, a cedere. Con loro arriveremo al fine vita e là ci industrieremo nel procurargli un posto dove essere trattate, un luogo sicuro ed un percorso per raggiungerlo. A questo punto cercheremo di farle tornare tra noi, magari diventando un’altra cosa, magari trasformandosi in un altro bene, magari mutandosi in energia e facendoci godere del loro calore.
Si dice che chi non ama gli animali non abbia rispetto neanche per gli esseri umani.
Qui si vorrà far intendere, a chi avrà l’interesse di leggere, che anche chi non ha riguardo per gli oggetti, probabilmente anche frutto dei suoi sogni -ma sicuramente prodotto dell’ingegno dei suoi simili-, non avrà rispetto per l’ambiente e per gli uomini che lo circondano.

Forse meno amabilmente si può dire che, in questa Tesi, si sono identificate e sono state classificate le apparecchiature elettriche ed elettroniche, si è poi passati all’analisi del trattamento di tali beni nel periodo di transizione tra il fine vita – principio nuova vita dal punto di vista tecnico, gestionale, legislativo ed energetico. Nel corso della trattazione si è anche rivolto uno sguardo al problema dell’abbandono, dell’incoscienza, del conferimento a Paesi in via di sviluppo. Infine si è armato un progetto “circuitale” di monito, informazione, conferimento, raccolta e apertura del serbatoio della consapevolezza per noi tutti.

Mostra/Nascondi contenuto.
                                                                    

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Angelo Giannelli Contatta »

Composta da 440 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5851 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.