Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lavoro sportivo

Il lavoro proposto incentra l'analisi sul fenomeno sportivo e sulle sue conseguenze giuridiche per quanto concerne il rapporto di lavoro tra le società sportive e i calciatori professionisti, partendo dai vari dibattiti in giurisprudenza nonchè in dottrina che si sono succeduti nel corso degli anni prima dell'emanazione della legge speciale n.91 del 1981.
il vincolo sportivo come e perchè sia stato eliminato; i vari miglioramenti apportati alla legge dopo la sentenza Bosman. come viene impostata la tutela dell'atleta e la configurazione delle varie responsabilità civili e contrattuali che derivano dal rapporto summenzionato, quindi anche di responsabilità extrecontrattuale fino a parlare di casi famosi come il caso Superga ed il caso Meroni.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Il lavoro Sportivo La nascita del Diritto Sportivo la si può inquadrare come la normale evoluzione di un fenomeno associativo, quindi di massa, che affonda le sue origini all’inizio del secolo scorso. Tale fenomeno ha trovato riscontro, seppur in maniera indiretta, nella stessa Costituzione che con l’art. 18 sancisce la libertà di associazione per favorire la manifestazione della persona nella pienezza della sua individualità. Il fenomeno associativo di cui si parla, ha assunto nel corso degli anni una dimensione molto significativa, rimarcando la propria importanza grazie anche all’innesto del fattore economico che per forza di cose ha fatto sì che il fenomeno sociale incontrasse il diritto. Vari sono stati gli studiosi che si sono occupati del fenomeno cercando di inquadrarlo nella fattispecie degli ordinamenti giuridici. Tra questi meritano una particolare attenzione: il Cesarini Sforza che per primo aveva affermato la giuridicità dell’ordinamento sportivo quale espressione di quello che egli definì il “diritto dei privati”; il Santi Romano che affinò la teoria contrastando di fatto il monismo in base al quale non vi sarebbe diritto al di fuori delle norme create dallo Stato; ed infine il Giannini che riscontrò nelle organizzazioni sportive i tre

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Rossano Contaldo Contatta »

Composta da 227 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3142 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.