Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Profili della tutela risarcitoria nei confronti della P.A.

PRESENTAZIONE dell'elaborato '' PROFILI DELLA TUTELA RISARCITORIA NEI CONFRONTI DELLA P.A.''
Lo scritto prende in esame un particolare aspetto dell'evoluzione del rapporto cittadino - pubblica amministrazione: il risarcimento del danno derivante dalla violazione di interessi legittimi causati dall'azione di una amministrazione pubblica. L'elaborato dopo una presentazione ed un excursus sulla situazione antecedente la sentenza delle Sezioni Unite della Cassazione (n.500/99) prende in esame i concreti profili risarcitori individuati dalla giurisprudenza del Consiglio di Stato e dei T.A.R. Si offre in tal modo all'operatore del diritto ed allo studioso un'opera di attualissimo interesse processuale e dommatico, considerato il continuo e spesso contraddittorio evolvere della tutela risarcitoria degli interessi legittimi. L'elaborato fa quindi il punto su un delicato ed interessante aspetto del nuovo porsi della P.A. maggiormente in linea con i dettami della Costituzione e del comune sentire della società civile.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Un inquadramento storico-giuridico della problematica. Il riconoscimento della tutela risarcitoria, riguardo alla violazione degli interessi legittimi, rappresenta un momento cruciale nell’attuale fase di cambia- mento del modo di essere della P.A. esprimendo compiutamente l’affermazione non solo del millenario principio romanistico del “ neminem laedere “ ma anche della tutela sul piano processuale dei c.d. interessi legittimi pretesivi che sono il segno che la P.A. non è più solo un’organizzazione che “ esercita essenzialmente poteri che incidono negativamente sulla sfera giuridica del destinatario sulla base di procedimenti d’ufficio, ma è anche, sempre più….un’amministrazione che emana provvedimenti ampliativi della sfera giuridica del destinatario” 1 come risultato di procedimenti iniziati su richiesta di parte. Gli ultimi dieci anni sono stati ricchi di riforme amministrative tutte tese a riequilibrare i rapporti tra cittadino e P.A. sia sotto il corretto incalzare della normativa comunitaria sia sulla base dell’emergere dell’esigenza di dare ed assicurare più trasparenza, partecipazione, efficienza e semplificazione all’agire amministrativo in modo da realizzare concretamente l’ideale dello Stato di diritto. Grazie a tali misure non v’è stato aspetto della P.A. che non sia stato sottoposto ad analisi od esame. Nondimeno nel campo della giustizia amministrativa, che ai fini del presente lavoro vale la pena di rimarcare di più, l’evoluzione legislativa e giurisprudenziale ha portato i suoi frutti innovativi. 1 M.Clarich in “ Introduzione al commento alla L.205/2000 di riforma del processo amministrativo ”, pubblicato in Giornale di Diritto Amministrativo, n.11, 2000.

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Ernesto de Feo Contatta »

Composta da 64 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3222 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.