Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La capacità matrimoniale del minore in diritto canonico e nel diritto civile italiano

Per la scelta dell’argomento si è pensato di legare l’analisi del matrimonio circoscrivendola alla capacità dei minori nell’ordinamento canonico in comparazione con la disciplina del ordinamento civile italiano.
L’argomento apparentemente complesso presentava un suo fascino particolare sia per le riforme attuate su quest’argomento da parte del legislatore italiano a partire dalla riforma del diritto di famiglia fino alle più recenti riforme in materia di adozione, sia per l’interesse particolare dal punto di vista della Chiesa, che questa ha nei confronto dei giovani.
Più volte Giovanni Paolo II rivolto ai giovani, ha detto “ voi siete la speranza della Chiesa, voi siete la mia speranza”.
Altro motivo che ha indirizzato la scelta è senza dubbio il recente fenomeno dell’immigrazione nel nostro paese di popolazioni di culture e tradizioni diverse, facendo diventare di attualità un argomento che a prima vista poteva apparire superato.

Mostra/Nascondi contenuto.
36 Introduzione La domanda alla quale si è cercato, attraverso questo lavoro, di dare una risposta era quella di fare il punto sul problema dell’età matrimoniale nel diritto canonico comparandola al diritto civile italiano. L’argomento aggetto di questo studio è stato da una parte l’analisi della capacità d’agire e della capacità matrimoniale nel diritto civile e dall’altra la capacità matrimoniale nell’ordinamento canonico. Per quanto riguarda il diritto civile italiano, il punto di riferimento è senza dubbio la legge 19 maggio 1975 n. 151 cd.”Riforma del diritto di famiglia”, che con i suoi 240 articoli costituisce senza dubbio una delle più impegnative ed importanti riforme attuate dal Parlamento Italiano nel corso< della vita repubblicana, non solo per la mole dell’opera, ma anche per i principi in essa contenuti. L’art. 84 del codice civile italiano nella nuova formulazione della legge di riforma del diritto di famiglia del 19 maggio 1975 n. 151, muta radicalmente la disciplina dell’età matrimoniale in quanto sottintende una diversa concezione dell’istituto matrimoniale rispetto alla formula precedente. Infatti la disciplina anteriore alla riforma, che prende lo spunto dal codice napoleonico racchiude in se una concezione giusnaturalistica dell’istituto, mentre invece il legislatore

Tesi di Dottorato

Dipartimento: utriusque iure/diritto canonico

Autore: Giuseppe Sarno Contatta »

Composta da 223 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10601 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.