Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tutela previdenziale del lavoro sportivo

Il presente lavoro ha lo scopo di illustrare in maniera dettagliata la specifica normativa nazionale disciplinante la materia del lavoro sportivo.
In particolare si è concentrata l'attenzione, previa descrizione dei rapporti intercorrenti tra l'ordinamento statale e l'ordinamento sportivo, sui principi generali che regolano tale attività.
E' stata analizzata nello specifico la legge n. 91 del 1981, il contratto di lavoro sportivo nonché la disciplina della tutela previdenziale.
Quest'ultimo aspetto che costituisce il cuore di questo lavoro viene trattato nei suoi aspetti più significativi quali: l'evoluzione storica della tutela previdenziale, la tutela pensionistica e le modifiche apportate dal D.Lgs 30.12.1992 n.503 e dal D.Lgs 30.04.1997 n. 166, la tutela sanitaria, la tutela pensionistica ed il problema del doping.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione Il termine sport, d’origine inglese, derivato dal francese antico “desport”, 1 dal mondo anglosassone si è venuto diffondendo dovunque, allargando i limiti della sua accezione fino a diventare sinonimo d’alternativa all’attività lavorativa e, in genere a quelle attività che sono caratterizzate da un elemento di necessità. Questa parola, caratterizzata dall’aspetto ludico insito fin dai primordi delle civiltà, rischia così di estendere il suo significato e il suo uso fino a confondersi con i termini “gioco”, “divertimento”. Gli elementi caratterizzanti lo sport possono essere così riassunti: spirito ludico che esprime l’assoluto disinteresse di una scelta con la convinzione di compiere un’attività volontariamente eletta a fondamentale scopo di divertimento; l’agonismo caratterizzato da un certo spirito combattivo ricollegabile spesso al desiderio di migliorare un primato senza una diretta rivalità di gara o anche solo per superare proprie prestazioni; l’intenso sforzo fisico che chiarisce la qualità di un impegno preminentemente fisico, tenuto su livelli relativamente alti di rendimento con conseguente dispendio d’energie. 1 Sport è voce inglese di dubbia etimologia. Secondo la tesi più accreditabile essa sarebbe di origine neolatina (deportare) aféresi del francese antico disport, desport ( spagnolo desporte, italiano diporto). Sui significati che il termine ha assunto nelle diverse epoche storiche a partire dalla Rinascenza, vedi J Ulmann, De la gymnastique aux sports modernes, Paris, 1965, pag. 324 e segg.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Luca Scoponi Contatta »

Composta da 166 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1965 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.