Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi delle condizioni per l'utilizzo della logistica integrata nel distretto del salotto: la situazione attuale tra minacce esterne e concrete opportunità per la creazione di valore

In queste pagine sono analizzate le caratteristiche del Distretto del Salotto e le dinamiche del mercato di riferimento.
La raccolta dei dati effettuata per il presente rapporto, e la loro successiva rielaborazione, forniscono uno scenario non confortante in cui all’arretratezza tecnologica delle imprese e alla carenza infrastrutturale del territorio si aggiunge la mancanza nell’area di figure manageriali sensibili all’argomento Logistica.
Dai dati raccolti e dalle ultime notizie poco confortanti che giungono dal mercato (si legga crisi del gruppo Natuzzi) apparirebbe chiara la necessità di una svolta da parte delle PMI del distretto.
La svolta vincente potrebbe essere in direzione della Logistica?

Mostra/Nascondi contenuto.
3 PREMESSA In queste pagine sono analizzate le caratteristiche del Distretto del Salotto e le dinamiche del mercato di riferimento con lo scopo di evidenziare quegli elementi che teoricamente, sulla base di esperienze già collaudate, rendono il distretto idoneo ad accogliere con successo progetti di Logistica Integrata. La Logistica Integrata costituisce, anche e soprattutto alla luce della crisi in cui versa il settore oggetto di studio, la risposta delle PMI del Made in Italy alla dura concorrenza sferrata dalle aziende dell’Est (Cina), e per ora basata solo sul prezzo. La raccolta dei dati effettuata per il presente rapporto, e la loro successiva rielaborazione, forniscono uno scenario non confortante in cui all’arretratezza tecnologica delle imprese e alla carenza infrastrutturale del territorio si aggiunge la mancanza nell’area di figure manageriali sensibili all’argomento Logistica. Logistica non è solo trasporto. Nonostante gli esempi presenti a livello nazionale ed internazionale in altri settori lontani dal salotto, termini come outsourcing, consorzi d’acquisto e centri servizi, ormai sinonimi di risparmi e disponibilità di competenze professionali di alto livello, qui vengono visti, tranne qualche eccezione, come progetti con scarsa possibilità di successo a causa delle caratteristiche culturali del tessuto territoriale in esame. In conclusione: seppure esistano concrete possibilità di sviluppo per la logistica integrata e per la fornitura di servizi ad alto valore aggiunto, e nonostante ci sia qualche progetto teso verso l’innovazione tecnologica, si pensa sia necessaria un’attività di sensibilizzazione dei vari imprenditori del distretto all’argomento dello studio in questione e sulle modalità operative per un suo concreto decollo. La fiducia nel successo di un progetto in questo senso sta nella stessa essenza del distretto: un distretto che nonostante le tante carenze infrastrutturali, e non solo, ha saputo “far sedere” sui suoi manufatti tutto il mondo accettando una scommessa a prima vista già persa. L’obiettivo del rapporto qui presentato è quello di analizzare le caratteristiche del Distretto del Salotto e verificare le eventuali potenzialità di sviluppo della Logistica integrata in quest’area. Alcune premesse sono d’obbligo: • il termine Logistica spesso inteso, come abbiamo potuto appurare, come sinonimo di trasporto, viene utilizzato, in questo lavoro, e a ragione, per sintetizzare tutti quei servizi accessori che riguardano la corretta gestione dei flussi in entrata ed uscita di: beni, informazioni e capitali, che accompagnano il normale svolgimento dell’attività d’impresa.

Tesi di Master

Autore: Caterina Antonacci Contatta »

Composta da 37 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2430 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.