Skip to content

Interazione tra applicazioni multiorb e web services: sviluppo di un componente web based del modello Anthill per un'applicazione Gps

Informazioni tesi

  Autore: Enrico Taufer Marinelli
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi di Napoli - Federico II
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria Elettronica
  Relatore: Giuseppe Antonio Di Lucca
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 226

Nel corso del mio lavoro di tesi ho affrontato diversi temi caldi dell’ingegneria del software e, più in generale, dell’universo Information Technology contemporaneo, a partire dai cicli di sviluppo del software all’utilizzo dei design patterns, dal linguaggio di modellazione UML alle tecnologie Open Source.
Il concetto fondante, il motore, che, come cartina di tornasole o pietra angolare, ha indirizzato le viste e gli obiettivi della ricerca, è il concetto d’interoperabilità.
Appartiene all’esperienza comune riconoscere quanto la presenza del software e delle tecnologie ad esso collegate sia pervasiva nell’attuale modello socio culturale. La naturale conseguenza della capacità, e/o della necessità, di dare risposte a problemi comuni, partendo da punti di vista differenti ed in tempi spesso ridottissimi, ha determinato, in non rare occasioni, la nascita di applicazioni poco compatibili, non aderenti a standard comunemente accettati, talvolta basate su tecnologie desuete ancorchè commercialmente onerose.
Un argine al proliferare dello sviluppo degli “spaghetti software” è costituito dai modelli di programmazione basati su middleware, identificazione neologistica di uno strato software che, situato sopra il livello dei sistemi operativi, fornisce un insieme di API funzionali e necessarie alla comunicazione tra ambienti eterogenei. Il framework CORBA rappresenta uno dei più diffusi modelli in ambito aziendale per la creazione, ex novo piuttosto che l’integrazione, di componenti software indipendenti, dall’utilizzo collaborativo in ambienti distribuiti. In letteratura, è unanimemente considerata la scelta architetturale di riferimento per l’implementazione di applicazioni basate su rete locale.
Negli ultimi anni, tuttavia, è stata formalizzata un’ulteriore “glue technology”, la famigerata tecnologia dei web services. Larga parte di questo lavoro si propone di focalizzare l’attenzione sullo stato dell’arte, con riferimento costante al problema tecnologico implementativo proposto.
La ricerca affrontata, infatti, non è stata a tema libero, ma indirizzata dalle esigenze di un problema reale.
La parte applicativa è stata ideata e realizzata presso i laboratori della Carlo Gavazzi Space s.p.a. nella sede di San Giorgio del Sannio (BN).
La Carlo Gavazzi Space s.p.a. opera nel settore delle tecnologie spaziali e in settori ad esse confinanti, che siano la naturale prosecuzione del business satellitare, quali la telematica, la logistica ed il tele rilevamento.
La divisione telematica ha sviluppato, da alcuni anni, un proprio sistema per il controllo e monitoraggio remoto di veicoli in movimento con comunicazioni multi-device. La gestione dell’infrastruttura hardware e software del loro sistema di Global Positioning System è basata sul progetto Multi Operator Station (MOSt), CORBA compliant, sviluppato sia attraverso l’implementazione di Douglas Schmidt ACE+TAO (Adaptative Comunication Environment+The Ace Orb) che attraverso l’orb integrato in Java Standard Development Kit 1.4. Il progetto MOSt è basato su un modello di programmazione a componenti, proprietario, denominato Anthill. L’obiettivo finale di questo lavoro è stato fissato nell’individuazione e sperimentazione delle tecniche e tecnologie open source che, allo stato attuale, consentono l’interazione tra il mondo CORBA ed il mondo SOAP based, schematizzando un processo di sviluppo semplice e riproducibile per la trasformazione di applicazioni CORBA based in API remote web services based. L’aspetto implementativo dei web services è stato affrontato studiando e utilizzando il SOAP engine Axis, lo strumento open source maggiormente user friendly oggi esistente. In particolare si è sviluppato preliminarmente un semplice sistema pilota per apprendere le tecniche necessarie all’implementazione di un web service basato su un’applicazione CORBA. Anche questa fase dello studio è dettagliatamente riportata nella tesi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 Prefazione Appartiene all’esperienza comune riconoscere quanto la presenza del software e delle tecnologie ad esso collegate sia pervasiva nell’attuale modello socio culturale. La naturale conseguenza della capacità, o della necessità, di dare risposte a problemi comuni partendo da punti di vista differenti ed in tempi spesso ridottissimi, ha determinato, in non rare occasioni, la nascita di applicazioni poco compatibili, non aderenti a standard comunemente accettati, talvolta basate su tecnologie desuete ancorché commercialmente onerose. Una soluzione a tale problema è rappresentata dai modelli di programmazione basati su middleware, identificazione neologistica di uno strato software situato sopra il livello dei sistemi operativi, che fornisce un insieme di API funzionali e necessarie alla comunicazione tra ambienti eterogenei. Il framework CORBA rappresenta uno tra i modelli più diffusi in ambito aziendale per la creazione, ex novo piuttosto che l’integrazione, di componenti software indipendenti usati in modo cooperativo in ambienti distribuiti. Tale framework è considerato, in letteratura, una tra le migliori scelte architetturali per l’implementazione di applicazioni basate su rete locale. Negli ultimi anni, tuttavia, è stata formalizzata un’ulteriore “glue technology”, la tecnologia dei web services. Strategie di marketing poco avvedute, poste in essere dai principali attori del mercato informatico, hanno spacciato tale tecnologia, in tempi più o meno recenti, come la

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

adaptative comunication environment
applicazioni multiorb
corba
information technology
open source
soap based
software
the ace orb
ingegneria del software

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi