Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'information technology nelle compagnie di assicurazione: programmazione di un consulente virtuale

Da un'indagine sullo "stato dell'arte" della comunicazione nel settore assicurativo, ho cercato di creare una soluzione per semplificare il rapporto tra Compagnia e assicurato.
per restare in linea con il mio corso di studi, ho ricercato la chiave di semplificazione negli strumenti dell'Information Technology e ho programmato, seppur in via puramente esemplificativa, un assistente virtuale da inserire nel sito Internet di una ipotetica Compagnia on-line

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Il presente lavoro nasce con l’intento di suggerire un modo semplice, ma efficace di avvicinare il mondo delle Compagnie di assicurazione ai suoi utenti. Sempre più spesso, infatti, anche in seguito ai numerosi dibattiti sulla liberalizzazione delle tariffe, si sente parlare di questo settore che, pur essendo di fondamentale importanza per il trascorrere di un’esistenza serena, risulta difficilmente avvicinabile e poco aperto al dialogo con la clientela. Basta poco per rendersi conto della veridicità di quest’ultima affermazione: l’unico modo per contattare una Compagnia assicurative è, il più delle volte, un agente che difficilmente sarà disponibile negli orari a noi più favorevoli e pronto a dare una spiegazione chiara ed esaustiva di un certo prodotto o del perché sia ritenuto tanto importante. Quando, poi, l’assicurazione dispone di un sito, invece di sfruttarlo al massimo per poter instaurare un vero dialogo con gli utenti, lo usa soltanto come una vetrina, un modo alternativo di presentare i prodotti che poi andrà a vendere o spiegare l’agente incaricato. Grazie, quindi, ad un tirocinio svolto presso “Nomos Sistema Spa”, società che si occupa in prima persona di fornire software per la gestione assicurativa, è cresciuta una certa curiosità verso il mercato delle Assicurazioni e ho cercato di approfondire il suo rapporto con il mondo più legato ad Internet: quello che risponde al nome di Information Technology. Partendo dalla nascita del fenomeno assicurativo e da quello dell’ITC, ho cercato di verificare se e quanto questi due settori possono influenzarsi o, meglio, quanto l’uno possa imparare dall’altro per migliorarsi in modo costante. Proprio da questo studio ha mosso i suoi primi passi questa trattazione che è stata divisa in due parti distinte: la prima, più teorica, presenta, per prima cosa, una breve storia delle Compagnie assicurative (Capitolo 1), evidenziandone le tappe principali di crescita e rinnovamento e soffermandosi sulle tecniche di comunicazione tradizionalmente impiegate per raggiungere la clientela. Nel capitolo 2, invece, viene introdotto il fenomeno dell’ITC, cercando di spiegarne i motivi di successo, le diverse fasi di sviluppo e di evidenziare l’impatto portato nei più svariati settori economici. Dopo aver dato un quadro generale dei due fenomeni, quindi, si è cercato di capire, nel corso del capitolo 3, come e quanto il mercato dell’Information Technology abbia modificato anche il settore delle assicurazioni e, soprattutto, quanto quest’ultimo può ancora sfruttare del primo a suo totale vantaggio. La seconda parte vorrebbe descrivere uno dei modi possibili per avvicinare assicurati e assicurazioni attraverso un canale sempre più accessibile come Internet e con l’aiuto di uno strumento che sembra più un gioco che un potente strumento di CRM. In particolare, nel capitolo 1 di questa seconda parte si cerca di spiegare che

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giorgia Costa Contatta »

Composta da 110 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1479 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.