Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I profili antielusivi nella disciplina della ''Dual income tax''. Analisi di un microsistema

Analisi della dual income tax italiana e della sua disciplina antielusiva.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE V Introduzione La scelta dell’argomento di questa tesi, analizzare la dual income tax sotto il profilo della sua disciplina antielusiva, nasce dalla considerazione dell’impatto sul sistema delle imprese delle importanti novità fiscali introdotte con la c.d. riforma Visco tra il 1997 e il 1998. Con la DIT 1 viene introdotto in Italia un nuovo modo di tassare il reddito d’impresa. L’introduzione del sistema duale vuole soddisfare due esigenze, apparentemente di difficile coniugazione. Da un lato, consentire la riduzione dell’aliquota complessiva applicata sui profitti delle imprese, che era passata in pochi anni (tra gli anni ottanta e novanta), dal 36,25% al 53,2%, portando il peso delle imposte sul reddito dal 2,38% al 4,76% del PIL. Dall’altro era necessario correggere l’ampio favore riservato, dal sistema tributario italiano, all’indebitamento rispetto al capitale di rischio. Un problema che era alla base della eccessiva dipendenza delle imprese italiane dal sistema bancario e dello scarso sviluppo del mercato borsistico, nonché della intrinseca fragilità che la 1 Acronimo di dual income tax.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Mauro Menardo Contatta »

Composta da 257 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2355 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.