Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le sanzioni penali ed amministrative nel diritto del lavoro

In questa tesi (una tra le più consistenti mai elaborate presso la Università degli Studi di Perugia, essendo composta di circa 600 pagine), ho cercato di individuare, raggruppare per argomento ed approfondire tramite le varie opinioni dottrinali ed i vari indirizzi giurisprudenziali, le singole sanzioni penali attualmente in vigore nel diritto del lavoro, avendo particolare riguardo anche ai numerosi ed eterogenei provvedimenti di depenalizzazione che hanno trasformato determinate condotte da illeciti penali in illeciti amministrativi puniti quindi con una sanzione amministrativa e non penale.

Mostra/Nascondi contenuto.
14 PREMESSA . “L’avvocato non mi deve dire solo ciò che posso fare e ciò che mi è vietato; voglio anche sapere che cosa mi accadrà se faccio quello che non si può fare”. 1 E’ intorno a questa semplice affermazione che si articola questo lavoro. All’università viene più che altro insegnato cosa è lecito e cosa non lo è; essenziale è però anche conoscere le conseguenze degli illeciti, perché è proprio la sanzione che misura l’illecito. Per portare un esempio banale ma efficace basti dire che è evidente che parcheggiare l’automobile in divieto di sosta è illecito come uccidere una persona, ma la sanzione prevista per la sosta vietata è ben diversa da quella prevista per l’omicidio. Tutto ciò vale anche nel diritto del lavoro. In questo particolare settore, dal punto di vista sanzionatorio, si è spesso inclini a considerare le sanzioni 1 Armando MONTEMARANO, Diritto penale del lavoro, Prima ed., 2000.-

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Avv. Stefano Cirignoni Contatta »

Composta da 588 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10757 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.