Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Malyj Dramaticeskij Teatr di Pietroburgo, Lev Dodin e ''Gaudeamus'': storia di un'avventura teatrale

La tesi illustra principalmente l'ideazione, la creazione e la storia, nel corso degli anni, dell'allestimento teatrale "Gaudeamus", realizzato dal Malyj Dramaticeskij Teatr di San Pietroburgo e diretto da Lev Dodin. Tale opera è composta da improvvisazioni basate sul racconto "Strojbat" dell'autore contemporaneo Sergej Kaledin, create dagli interpreti del teatro e dagli allievi dei corsi di Dodin all'Istituto teatrale. Vengono trattate nella tesi anche la storia del teatro pietroburghese contemporaneo, le biografie di Dodin e Kaledin, e viene esaminato nel dettaglio il testo dell'opera teatrale. La tesi è corredata da appendici con interviste e un resoconto dell'attività didattica di Dodin.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Introduzione Ho conosciuto Gaudeamus e, di conseguenza, l’attività del Malyj Teatr di Pietroburgo e del suo direttore artistico Lev Dodin, quando questa commedia venne rappresentata al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, nel febbraio del 1998. Fu al tempo stesso una sorpresa e una rivelazione. L’impressione che ne ricevetti fu enorme, e al momento di scegliere un argomento per la tesi di laurea volli tentare questa via. Non scelsi, a dire il vero, un argomento facile, data la mancanza di testi di partenza specifici sulla figura di Dodin o sul teatro da lui diretto; il materiale reperibile si riduceva praticamente ad articoli di quotidiani o a pochi brevi saggi su riviste specializzate. Mi è venuta incontro la buona sorte, che mi ha permesso di recarmi a Pietroburgo in un paio di occasioni, e di mettermi direttamente sulle tracce del regista, non senza episodi più o meno avventurosi e sfortunati e clamorose occasioni mancate. Sono riuscito comunque a venire in contatto con alcuni attori e ho cominciato a frequentare abitualmente il Malyj Teatr, prima come assiduo spettatore, poi come “visitatore”, anche nelle aree di servizio e dietro le quinte. Ho potuto seguire nella loro attività attori, registi ed insegnanti per un paio di mesi, ricavandone sia un’esperienza personale splendida sia utilissime fonti ed informazioni per lo svolgimento di questa tesi. L’impresa più difficile è stata comunque riuscire a farmi dedicare qualche minuto di tempo da Dodin stesso, persona molto disponibile ma estremamente oberata di impegni. Ho avuto inoltre altri interessanti incontri con il regista e con gli attori del Malyj per due volte a Milano, in occasione di tournées della compagnia. Ha fatto parte di questa “caccia” al materiale anche il contatto epistolare stabilito con lo scrittore Sergej Kaledin, da un racconto del quale è stata

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Paolo Grusovin Contatta »

Composta da 283 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1379 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.