Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Capitale Sociale e Crescita Economica

Il seguente lavoro, organizzato in cinque sezioni, è volto ad identificare le relazioni che legano il capitale sociale alla crescita economica, prendendo le mosse dalla definizione, e dall’analisi degli elementi costituivi del capitale sociale.
In prima approssimazione (e rinviando, comunque, al prosieguo per un esame più dettagliato), il capitale sociale può essere qualificato come insieme delle caratteristiche della organizzazione sociale, quali fiducia, norme, e network, che aumentano l’efficienza della società, facilitandone cooperazione e coordinazione per un mutuo beneficio. Ad esempio, La Banca mondiale identifica il capitale sociale con le norme e le network che attivano l’azione collettiva, facendo riferimento, in particolare, alle istituzioni, alle relazioni, e alle norme che danno forma alla qualità e alla quantità delle interazioni sociali di una determinata comunità.
Da queste sintetiche definizioni appare evidente come il capitale sociale costituisca una risorsa che non è depositata né negli individui né nei mezzi di produzione, ma è intrinseca al tessuto relazionale della collettività.
Recentemente, gli economisti hanno prestato interesse crescente per l’influenza esercitata dagli aspetti culturali, propri di una determinata comunità, sui meccanismi che governano lo sviluppo economico della stessa.
A partire dalla metà degli anni ottanta, si assiste, infatti, ad una rivisitazione delle determinanti della crescita economica. In particolare, nell’ambito di quella che comunemente viene definita la nuova o moderna teoria della crescita, vengono realizzati diversi studi empirici nei quali ai tradizionali inputs, capitale fisico e lavoro, si affiancano capitale umano ed una serie di indicatori finalizzati a cogliere le differenze istituzionali e geografiche che contraddistinguono i diversi Paesi.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Il seguente lavoro, organizzato in cinque sezioni, è volto ad identificare le relazioni che legano il capitale sociale alla crescita economica, prendendo le mosse dalla definizione, e dall’analisi degli elementi costituivi del capitale sociale. In prima approssimazione (e rinviando, comunque, al prosieguo per un esame più dettagliato), il capitale sociale può essere qualificato come insieme delle caratteristiche della organizzazione sociale, quali fiducia, norme, e network, che aumentano l’efficienza della società, facilitandone cooperazione e coordinazione per un mutuo beneficio. Ad esempio, La Banca mondiale identifica il capitale sociale con le norme e le network che attivano l’azione collettiva, facendo riferimento, in particolare, alle istituzioni, alle relazioni, e alle norme che danno forma alla qualità e alla quantità delle interazioni sociali di una determinata comunità. Da queste sintetiche definizioni appare evidente come il capitale sociale costituisca una risorsa che non è depositata né negli individui né nei mezzi di produzione, ma è intrinseca al tessuto relazionale della collettività. Recentemente, gli economisti hanno prestato interesse crescente per l’influenza esercitata dagli aspetti culturali, propri di una determinata comunità, sui meccanismi che governano lo sviluppo economico della stessa. A partire dalla metà degli anni ottanta, si assiste, infatti, ad una rivisitazione delle determinanti della crescita economica. In particolare, nell’ambito di quella che comunemente viene definita la nuova o moderna teoria della crescita, vengono realizzati diversi studi empirici nei quali ai tradizionali inputs, capitale fisico e lavoro, si affiancano capitale umano ed una serie di indicatori finalizzati a cogliere le differenze istituzionali e geografiche che contraddistinguono i diversi Paesi. In questo modo, peraltro, si assiste ad un’interazione sempre più stretta tra economia e sociologia, cosicché, addirittura, “Alcuni

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Baratella Contatta »

Composta da 208 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7136 click dal 28/04/2004.

 

Consultata integralmente 18 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.