Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Merchandising come strumento di comunicazione nella grande distribuzione : Il gruppo Carrefour GS.

Nel corso degli ultimi decenni il settore del commercio nel suo insieme e le pratiche commerciali delle imprese hanno subito profondi cambiamenti.
Anche se non è possibile accettare, in modo incondizionato, formule esageratamente radicali, quali: ”il problema oggi non è produrre, ma vendere” o: “l’importanza di conoscere il proprio mercato sfuggiva alle aziende di una volta”, bisogna ammettere che prestare costantemente attenzione alla clientela per poterla meglio conquistare sta divenendo una delle principali preoccupazioni dei manager.
Questa constatazione mette in risalto la necessità di una riflessione approfondita sui problemi delle imprese commerciali grazie agli strumenti di marketing.
Nel presente lavoro, il concetto di marketing esulerà un po’ da quella che ne è la definizione tecnica: ”settore di impresa industriale o commerciale che si occupa di tutte le attività legate alla vendita di un determinato prodotto.…”, per essere più latamente inteso quale: stato d’animo, modo di procedere, insieme di tecniche rigorose.
È uno stato d’animo che, partendo dalla direzione, deve impregnare tutta l’impresa e che consiste- in quanto l’offerta dipende dalla domanda –nell’avere sistematicamente presente il punto di vista della clientela, effettiva e potenziale, in modo da rispondere al meglio ai suoi bisogni in condizioni ottimali di redditività.
È un modo di procedere complesso, che deve integrare l’ambiente generale , la concorrenza, e la capacità dell’impresa stessa, partendo dall’analisi del mercato(scelta della clientela, studio delle aree commerciali, conoscenza degli atteggiamenti e dei comportamenti dei consumatori), passando attraverso la pianificazione, la realizzazione ed, infine, il controllo delle decisioni concernenti le politiche di localizzazione del punto di vendita, degli acquisti, dell’assortimento, dei metodi di vendita, dei prezzi e dei margini, dei servizi, comunicazione (pubblicità e promozione delle vendite).
E’ un insieme di tecniche complesse che devono mettere l’impresa in grado di conquistare mercati e clienti della, e, perfino, di crearli, conservarli, svilupparli e raggiungere contemporaneamente i propri obiettivi.
Si tratta di tecniche che non devono essere utilizzate semplicemente come strumenti aggiuntivi, ma che hanno significato solo se sono coordinate e strettamente collegate allo stato d’animo e al modo di procedere.
Il marketing concepito in modo così sistematico, tale cioè da portare a un “marketing management” esigente, non è un fine in sé ma implica una collaborazione attiva delle altre funzioni e deve integrarsi con la politica generale e con le opzioni strategiche dell’impresa.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Nel corso degli ultimi decenni il settore del commercio nel suo insieme e le pratiche commerciali delle imprese hanno subito profondi cambiamenti. Anche se non è possibile accettare, in modo incondizionato, formule esageratamente radicali, quali: ”il problema oggi non è produrre, ma vendere” o: “l’importanza di conoscere il proprio mercato sfuggiva alle aziende di una volta”, bisogna ammettere che prestare costantemente attenzione alla clientela per poterla meglio conquistare sta divenendo una delle principali preoccupazioni dei manager. Questa constatazione mette in risalto la necessità di una riflessione approfondita sui problemi delle imprese commerciali grazie agli strumenti di marketing. Nel presente lavoro, il concetto di marketing esulerà un po’ da quella che ne è la definizione tecnica: ”settore di impresa industriale o commerciale che si occupa di tutte le attività legate alla vendita di un determinato prodotto.…”, per essere più latamente inteso quale: stato d’animo, modo di procedere, insieme di tecniche rigorose. È uno stato d’animo che, partendo dalla direzione, deve impregnare tutta l’impresa e che consiste- in quanto l’offerta dipende dalla domanda – nell’avere sistematicamente presente il punto di vista della clientela, effettiva e potenziale, in modo da rispondere al meglio ai suoi bisogni in condizioni ottimali di redditività. È un modo di procedere complesso, che deve integrare l’ambiente generale , la concorrenza, e la capacità dell’impresa stessa, partendo dall’analisi del mercato(scelta della clientela, studio delle aree commerciali, conoscenza

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Olimpio Di Sapio Contatta »

Composta da 195 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9506 click dal 18/05/2004.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.