Skip to content

L'etichetta come vantaggio competitivo per le imprese alimentari

Informazioni tesi

  Autore: Francesco Sancineto
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2002-03
  Università: Università degli Studi Gabriele D'Annunzio di Chieti e Pescara
  Facoltà: Scienze Manageriali
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Augusta Consorti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 118

Nell’attuale contesto economico – sociale, si manifesta come una questione di primaria importanza, all'interno delle varie filiere alimentari, l’effettiva rintracciabilità dei prodotti. In un sistema economico che vede, nella sua generalità, le aziende sfidarsi in una competizione fondata principalmente sulla soddisfazione del cliente-consumatore, la rintracciabilità è diventata da tempo uno strumento indispensabile per guadagnare il consenso del mercato.
Lo scopo della rintracciabilità, come è stato ben specificato dal Libro Bianco sulla sicurezza alimentare, dalla proposta di regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare e dalla norma UNI 10939:2001, è quello di conoscere il percorso seguito dal prodotto e l'identità degli attori che hanno contribuito alla sua formazione.
La disciplina dell’etichettatura dei prodotti alimentari si inserisce in tale contesto, in cui è realmente possibile la libera circolazione dei prodotti tra i vari Stati membri.
Bisogna individuare e consumare la frutta e la verdura di stagione, perché esiste un profondo legame tra i prodotti e le condizioni climatiche; bisogna evitare la frenesia dell’esotico.
In diversi centri di confezionamento è, ormai, diventata consuetudine arricchire le etichette di informazioni, proponendo, sui sacchetti da 1 kg, uno spazio con una descrizione merceologica del prodotto.
Le etichette nei negozi sono poche e, molto spesso imprecise, ma nei grossi supermercati le indicazioni sono precise. In buona approssimazione ciò accade in quanto i prodotti provengono da centri specializzati nel confezionamento che, il più delle volte, rispettano le regole.
Le diciture sono molte e devono comparire sia sulle cassette sia sulle confezioni di frutta e verdura poste nei vassoi di polistirolo, nelle vaschette, nei sacchetti a rete, etc.
Nella vendita al dettaglio le informazioni da riportare sul cartellino si riducono a quattro: origine, varietà, categoria e calibro (e ovviamente il prezzo). Questa regola vale anche per i prodotti sfusi, esposti nei banchi frigorifero dei supermercati o dentro le ceste o in semplici contenitori ben in vista.
Qui, di seguito, si cercherà d’esporre quale è stata l’evoluzione della normativa a riguardo, ma soprattutto, come l’etichetta, realizzata secondo tutti i criteri, possa divenire, da vincolo imposto dalla normativa, un vantaggio competitivo per l’azienda nei confronti del consumatore.
Profondi sono i mutamenti in atto con riferimento alla domanda di prodotti alimentari. I consumatori sono molto più attenti, informati e disponibili a pagare per prodotti alimentari più coerenti con le loro preferenze. Il nuovo consumatore è, inoltre, più selettivo e percepisce più chiaramente la relazione tra le caratteristiche dei prodotti alimentari e la sua salute.
Tale evoluzione comporta notevoli implicazioni per i contenuti dei prodotti alimentari, la definizione delle loro caratteristiche organolettiche e gli ingredienti usati. I consumi alimentari tendono ad essere influenzati anche dalla diffusione della sensibilità e preoccupazione per l’ambiente.
L’etichettatura deve contenere informazioni e qualità specifiche previste dalla legge. Il filo conduttore è sempre costituito dalla chiarezza del messaggio che l’etichetta riporta; deve essere realizzata in modo da non indurre i consumatori in errori nutrizionali, deve evitare richiami a raccomandazioni o attestazioni di tipo medico.
Qualità e informazioni sono indissociabili, poiché il successo di ogni politica di qualità si basa anzitutto sulla conoscenza, da parte della clientela delle caratteristiche dei diversi prodotti.
L’etichetta, in quanto segno e sintesi di esperienza, partecipa a questo processo di miglioramento dell’informazione disponibile, intrattenendo rapporti dialettici con la politica di qualità in quanto ne costituisce, al tempo stesso, una delle componenti e uno dei simboli.
L’etichetta è così un capitale intangibile per l’azienda, che deve essere mantenuto e valorizzato.
La legge finora esistente non fa alcun cenno alla data di confezionamento o di produzione, mentre sarebbe auspicabile rendere obbligatoria anche questa indicazione sull’etichetta, specie per i prodotti facilmente deperibili, per un’esatta definizione della data di scadenza.
L’etichettatura nutrizionale costituisce un validissimo strumento informativo e di tutela della salute del consumatore: questa infatti consente di scegliere i prodotti alimentari anche in base alla loro composizione, permettendogli così di seguire una dieta equilibrata, assai spesso sinonimo di salute. Tutto questo alla condizione che il consumatore riesce a trarre il massimo vantaggio dalle informazioni riportate sull’etichetta nutrizionale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Estratto della tesi Nell’attuale contesto economico – sociale, si manifesta come una questione di primaria importanza, all'interno delle varie filiere alimentari, l’effettiva rintracciabilità dei prodotti. In un sistema economico che vede, nella sua generalità, le aziende sfidarsi in una competizione fondata principalmente sulla soddisfazione del cliente-consumatore, la rintracciabilità è diventata da tempo uno strumento indispensabile per guadagnare il consenso del mercato. I casi delle industrie farmaceutiche e di quelle automobilistiche, che riescono a ritirare dal mercato i prodotti difettosi con estrema celerità e precisione, sono solo la punta più avanzata nell'utilizzo di queste nuove strategie competitive che sono divenute fattibili grazie all'avvento delle moderne tecnologie dell'informazione. Le imprese del settore alimentare hanno cominciato da qualche anno a sfruttare in modo sistematico le tecnologie informatiche e a porre in essere sistemi di rintracciabilità. L'allarme suscitato dalla vicenda della B.S.E.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

alimentare
competitivo
etichettatura
vantaggio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi