Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Intervento pubblico e tutela dell'occupazione

Il lavoro qui presentato tratta di tutte quelle tematiche inerenti l'insieme d’interventi, aventi natura sia regolativa che incentivante, posti in essere dal pubblico potere, intendendo con questa locuzione sia gli organi politico-istituzionali centrali dello Stato che quelli decentrati, nonché gli apparati amministrativi e giurisdizionali che vanno ad operare concretamente nelle realtà di riferimento, al fine di tentare di risolvere il problema occupazionale, sia sul versante di frenare quanto più ragionevolmente possibile l’emorragia di posti di lavoro da realtà economiche ormai in crisi, nonché su quello della promozione delle possibilità d’ingresso di soggetti disoccupati nel mercato del lavoro.
Da un punto di vista strutturale lo studio qui presentato si articola in quattro capitoli.
Nel primo capitolo si analizzano, sul piano della teoria generale del diritto, la natura e le caratteristiche di tale sistema interventistico e s'individua nel diritto del lavoro la sua espressione massima, per poi passare all’analisi delle politiche legislative del diritto regolativo e di quello promozionale. Si passa poi all’analisi della necessità, economica e allo stesso tempo etica, di tale intervento, fino ad arrivare ad individuare, mediante uno studio della legge costituzionale n. 3/2001, quali siano, in concreto, le realtà istituzionali che debbono porre in essere tali tipologie d'intervento.
Nel secondo capitolo si affrontano le tematiche inerenti le ricadute occupazionali derivanti da crisi economica e finanziaria dell’impresa, nonché quelle dei rimedi approntati al riguardo dal nostro ordinamento. In particolar modo si è focalizzato lo sguardo sulle prospettive di salvaguardia dei livelli occupazionali in perduranza di procedure concorsuali che vadano ad interessare le realtà economiche in dissesto, sulla disciplina del trasferimento d’azienda in crisi, su quella dei licenziamenti collettivi, sui contratti di solidarietà e sui contratti e le procedure di outplacement.
Nel terzo capitolo viene affrontato il tema della disciplina dei tradizionali ammortizzatori sociali, Assicurazione contro la disoccupazione involontaria, Cassa integrazione guadagni ed indennità di mobilità, nonché quello delle possibili linee di una loro futura evoluzione. In questo capitolo vengono studiate anche le tematiche inerenti la regolamentazione, nel nostro Paese del processo formativo, nonché quelle relative alle fattispecie contrattuali in cui esso si realizza.
Vengono inoltre delineate le caratteristiche di due forme d’intervento nel mercato del lavoro di stampo fortemente pubblicistico, e cioè le politiche di job creation e gli istituti della programmazione negoziata.
Nel quarto ed ultimo capitolo di questo lavoro viene studiato, secondo il taglio proprio che caratterizza gli studi di law and economics, l'impatto
che l’applicazione di nuove tecnologie e processi produttivi ha, e potrà avere, sui livelli occupazionali nonché sulla trasformazione delle attuali tipologie di lavoro subordinato ed autonomo.
A tale nuovo campo d’indagine si affiancano tematiche quali quella dello sviluppo di attività no-profit e del possibile ritorno occupazionale che molti si attendono da tale crescita, nonché tutte quelle legate al tema della Corporate social responsibility e quindi di un nuovo modo, socialmente sostenibile, di vivere e vedere la competizione economica.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Premessa Il lavoro qui presentato, dal titolo “ Intervento pubblico e tutela dell’occupazione “, affronta, seppur in maniera generale e condiziona- ta da necessaria brevità, il tema degli interventi, sia di natura pretta- mente regolativa che di natura incentivante e promozionale, posti in essere dal pubblico potere al fine di arginare il sempre più dilagante fenomeno della mancanza di lavoro. Il lavoro si articola in quattro capitoli. Il primo capitolo è intitolato “ Diritto del lavoro ed intervento pubbli- co” ed in esso vengono trattate le tematiche attinenti alla funzione e- minentemente paternalistico-tutoria che il pubblico potere ha sempre assunto nella regolamentazione di quella vasta materia che è il lavoro subordinato. Tale regolamentazione, che porta il nome di diritto del lavoro, ha sempre assunto la veste di prescrizione di tipo inderogabile volta alla sottrazione di determinati livelli di tutela alla autoregola- mentazione delle parti. A tale funzione prescrittiva propria del diritto del lavoro si chiede or- mai da anni di affiancarne un’altra di tipo promozionale, meno rigida

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Lorenzo Esposito Contatta »

Composta da 192 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2818 click dal 19/05/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.