Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La cartolarizzazione dei crediti in Italia: il caso della BCC di Castellana Grotte

Lo studio tende ad evidenziare le caratteristiche peculiari dell'operazione di securitization dei crediti, consistente nella cessione dei crediti ad una società appositamente costituita, che ne finanzia l'acquisto mediante la trasformazione degli importi otenuti in titoli e successiva collocazione sul mercato.

Mostra/Nascondi contenuto.
Prefazione 1 PREFAZIONE La cartolarizzazione dei crediti, benché utilizzata in altri Paesi fin dagli anni Settanta, è divenuta una realtà anche in Italia con l'approvazione della L. 130/1999. Tecnicamente, la securitization è uno strumento che consente, ad originator finanziari e non finanziari (come possono essere, ad esempio, le imprese commerciali) di trasformare attività illiquide (ed in taluni casi, di dif- ficile realizzazione) in titoli collocabili sul mercato, mediante l'ausilio di una società appositamente costituita, lo special purpose vehicle, che acquista dette attività ed emette titoli caratterizzati dai flussi finanziari da esse derivanti: tali titoli prendono il nome di asset backed securities. La cartolarizzazione è tuttavia un fenomeno complesso, caratterizzato dalla partecipazione di molteplici operatori, ciascuno con un proprio grado di responsabilità: basti pensare alla figura dell'originator, finanziario o non fi- nanziario; alla società veicolo, appositamente costituita dall'originator od e- sterna; alle diverse forme di garanzia, interne od esterne, secondo i modi e le forme consentiti dalla legge; all'apporto di consulenti, di studi legali e com- merciali, di professionisti; fino agli investitori finali, che possono assumere la forma di istituzionali o non professionali. Tra i vari soggetti, inoltre, i rapporti possono avere diverse forme, e sovente operazioni di cartolarizzazione in Ita- lia sono state strutturate da soggetti off-shore, dotati di una più vasta cono- scenza del fenomeno e, in alcuni casi, di normative più elastiche in tema di cessione di crediti. Poter tracciare uno schema operativo univoco è, dunque, impresa ardua per chiunque voglia provarci.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Umberto Lucatorto Contatta »

Composta da 169 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4081 click dal 31/05/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.