Skip to content

La ''Legenda maior'' di san Bonaventura nel ms. Vittorio Emanuele 411 della Biblioteca Nazionale di Roma

Informazioni tesi

  Autore: Silvia Mazzini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1997-98
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere
  Relatore: Chiara Frugoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 208

Questa Tesi di Laurea in Storia Medioevale ha per argomento il ms. Vittorio Emanuele 411 della Biblioteca Nazionale di Roma. Questo codice, del XIV sec., tramanda la Legenda maior Sancti Francisci di Bonaventura da Bagnorea ed è impreziosito da 17 miniature con storie della vita e miracoli di Francesco d’Assisi. Scopo primario è stato ipotizzare una datazione e un luogo di provenienza del codice, privo di note di possesso e di colophon, attraverso l’analisi puntuale di tutti i particolari presenti nelle illustrazioni (abiti, armature, …) ed attraverso lo studio paleografico e codicologico. In un secondo momento ho cercato di individuare l’ambiente di provenienza del ms. mediante il confronto con l’iconografia francescana diffusa nel XIV secolo e l’interpretazione dell’intero ciclo iconografico.
Il VE 411 è risultato un codice veramente interessante, non solo dal punto di vista dell’iconografia francescana sviluppatasi in ambiente Osservante (nella miniatura di dedica è rappresentato Tommaso Frignani da Bologna), ma anche perchè probabilmente appartiene ad una famiglia di codici miniati non pervenutici che riproducono un’iconografia lontana dalle innovazioni introdotte con gli affreschi giotteschi della Basilica Superiore di Assisi.
Nella Tesi sono riprodotte tutte le 17 preziose miniature del manoscritto e molte altre illustrazioni provenienti dai pochi codici miniati con la Legenda maior conosciuti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO I - Francesco: un uomo, tante storie 1. LE ULTIME VOLONTÀ «Et postquam Dominus dedit mihi de fratribus, nemo ostendebat mihi, quid deberem facere, sed ipse Altissimus revelavit mihi, quod deberem vivere secundum formam sancti Evangelii. Et ego paucis verbis et simpliciter feci scribi et dominus Papa confirmavit mihi. Et illi qui veniebant ad recipiendam vitam, omnia quae habere poterant, dabant pauperibus; et nolebamus plus habere.»1 Alcune parti del Testamento di Francesco, scritto negli ultimi mesi di vita, mostrano in maniera sempre affascinante quale fosse il suo pensiero e quali le sue rinnovate angosce al termine della vita. E’ difficile trovare frasi che meglio di queste raccontino e spieghino le ultime volontà del santo; egli stesso non vuole che le parole della Regola e del Testamento vengano interpretate, ma «ita simpliciter et sine glossa intelligatis»2. Nel 1226, anno della morte di Francesco, la fioca voce del santo riecheggia e si allontana ancora una volta e quello che il frater parvulus cercò di rammentare molte volte fin sul letto di morte sarà definitivamente perduto già pochi anni dopo. Oggi, superati gli ottocento anni dalla sua nascita, ancora si discute e si studia sulla forte personalità di quest’uomo che ha dato un impulso innovativo fondamentale alla Chiesa Cattolica. Certamente le lotte all’interno dell’Ordine di cui Francesco era già a conoscenza in vita,

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

francesco d'assisi
legenda maior
manoscritto miniato
osservanti
san bonaventura

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi