Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il legato gravante sulla legittima

Poiché il legato è, di massima, a carico di tutti i coeredi, possiamo affermare, in linea generale, che esso grava sulla legittima ogniqualvolta all’erede legittimario il testatore abbia destinato una quota del suo patrimonio esattamente pari alla quota di riserva, ovvero superiore a questa, ma non in misura sufficiente a coprire (unitamente alla porzione di quota degli eventuali coeredi), l’ammontare del legato. Quando ciò accade, si prospetta una lesione della legittima, vietata dagli artt. 457 terzo comma e 549 c.c., i quali configurano il cosiddetto principio di intangibilità della legittima. Tale principio, come è facilmente intuibile, viene leso anche nel caso in cui il legato gravi esclusivamente sulla quota di riserva, anziché su tutta l’eredità.
Tuttavia, esistono delle ipotesi di legato gravante sulla legittima che il legislatore ha espressamente ammesso.
Lo scopo che il nostro lavoro si prefigge è cercare di capire se tali ipotesi configurino o meno delle deroghe a detto principio, e, nel caso di risposta positiva, se si possa parlare di vere e proprie eccezioni o piuttosto di temperamenti al medesimo.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 CAPITOLO PRIMO IL PRINCIPIO DI INTANGIBILITA’ DELLA LEGITTIMA 1. Definizione di legato gravante sulla legittima Poiché il legato è, di massima, a carico di tutti i coeredi, possiamo affermare, in linea generale, che esso grava sulla legittima ogniqualvolta all’erede legittimario il testatore abbia destinato una quota del suo patrimonio esattamente pari alla quota di riserva, ovvero superiore a questa, ma non in misura sufficiente a coprire (unitamente alla porzione di quota degli eventuali coeredi), l’ammontare del legato. Quando ciò accade, si prospetta una lesione della legittima, vietata dagli artt. 457 3 e 549 c.c., i quali configurano il cosiddetto principio di intangibilità della legittima. Tale principio, come è facilmente intuibile, viene leso anche nel caso in cui il legato gravi esclusivamente sulla quota di riserva, anziché su tutta l’eredità. Tuttavia, esistono delle ipotesi di legato gravante sulla legittima che il legislatore ha espressamente ammesso. Lo scopo che il nostro lavoro si prefigge è cercare di capire se tali ipotesi configurino o meno delle deroghe a detto principio, e, nel caso di risposta positiva, se si possa parlare di vere e proprie eccezioni o piuttosto di temperamenti al medesimo. Prima di affrontare queste tematiche, si rende necessario, perciò, inquadrare compiutamente il principio di intangibilità della legittima.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giada Righetto Contatta »

Composta da 130 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7626 click dal 08/07/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:
×