Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il declino del Monopolio

la tesi tratta l'argomento del monopolio considerando le cause che possono portare alla formazione di un monopolio, segue una analisi dell'equilibrio economico di mercato che evidenzia le tipiche inefficienze generate dal monopolio e per finire si analizzano le politiche antitrust adottate dagli USA, dall'Europa e in particolare dall'Italia.

Mostra/Nascondi contenuto.
La transizione dal monopolio alla concorrenza è inevitabile e la motivazione di ciò risale per certi versi alla creazione di un mercato unico europeo che ha introdotto nuovi concorrenti stranieri anche nei settori dove non c’erano concorrenti nazionali; e per altri versi ad una volontà delle Autorità antitrust che operando a tutela della concorrenza, combattono tutte quelle strategie messe in atto dalle imprese per eliminare i reali o potenziali concorrenti (pertanto sono vietati: abusi di posizione dominante, intese tra imprese volte a restringere la concorrenza e operazioni di concentrazione). In una società come la nostra in cui il punto di riferimento incontrastato è il consumatore, che sceglie soprattutto in base al prezzo, il monopolio non è una forma di mercato desiderata perché vende quantità minori a prezzi più alti (inefficienza allocativa) rispetto ad un mercato concorrenziale. Il dissenso verso il monopolio è naturale per le sue caratteristiche in contrasto con gli ideali di democrazia e libertà, infatti il monopolista controlla le risorse, erige barriere, utilizza la pratica dei prezzi predatori e infine ottiene un profitto positivo (cosa che disturba ancora di più il consumatore visto che in un mercato concorrenziale i profitti sono nulli). Per assurdo è come se in un periodo di crisi economica, in cui tutti devono rinunciare al proprio stipendio, ci fosse una persona che apertamente dichiara profitti esagerati. Questo creerebbe una disapprovazione tra le persone. Il passaggio dal monopolio alla concorrenza è suddiviso in diverse tappe che differiscono nel fattore tempo a seconda del Paese, ma che sono molto simili per contenuto.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Laura Naldoni Contatta »

Composta da 48 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4279 click dal 13/07/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.