Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La drammaturgia di Mariana Starke (1762 ? - 1838)

Il diciottesimo secolo ha assistito ad un notevole incremento della partecipazione femminile in ambito teatrale. L’entrata delle donne a teatro ha costituito un evento di cruciale importanza, in quanto ha rappresentato il segno più espressivo del loro ingresso nella sfera pubblica, minando i ruoli sociali convenzionalmente stabiliti dalle norme patriarcali. Obiettivo di questo studio è quello di riscoprire la vita, i pensieri e le opere di una delle figure più ignote del palcoscenico romantico, Mariana Starke. Rappresentando la contemporanea situazione coloniale in India, la drammaturgia di questa scrittrice si inserisce in maniera del tutto singolare in uno dei discorsi portanti della letteratura romantica britannica, l’orientalismo. Nello stesso tempo, discutendo le maggiori questioni politico-sociali di fine secolo, essa esprime le contraddizioni e le ambiguità di un’epoca ricca conflitti ideologico-culturali, come la seconda metà del Settecento.

Eighteenth century Britain saw a remarkable increase of women’s participation in theatre. This occurrence was crucially important since women’s presence in the world of the stage can be considered as the most expressive sign of their entrance into the public sphere, mining the social roles conventionally established by patriarchal laws. This study aims to rediscover the life, the thoughts and the works of one of the most unknown figures of the romantic theatre, Mariana Starke. Staging the contemporary colonial situation in India, Starke’s dramaturgy singularly fits in a fundamental discourse of British romantic literature, orientalism. At the same time, discussing the major socio-political issues of the age, it shows all the contradictions and ambiguities of a period full of ideological and cultural conflicts, such as the second half of the eighteenth century.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 PREFAZIONE. La presente tesi si propone di analizzare le opere teatrali di Mariana Starke, drammaturga, traduttrice, poetessa e scrittrice di viaggio del periodo romantico. La scelta di questo argomento è stata dettata dall’interesse di riportare alla memoria, la vita, le opere e i pensieri di un’autrice che, nonostante fosse stata una figura abbastanza nota tra i suoi contemporanei, cadde presto nell’oblio. Soltanto recentemente la figura di Mariana Starke è stata rivalutata, riacquistando una certa dignità artistica nell’ambito della letteratura di viaggio. Stilisticamente parlando, infatti, le è stato riconosciuto il merito di essere l’inventrice dei moderni manuali di guida turistica e l’ideatrice del typographical rating system, corrispondente alla nostra dicitura “ristoranti 4 stelle”, “alberghi 5 stelle” e così via. Per quanto riguarda la sua drammaturgia, invece, i suoi componimenti teatrali sono sempre stati ritenuti di scarso valore estetico-letterario. Tuttavia, è interessante studiarli innanzitutto perché ci offrono una testimonianza della produzione drammatica del periodo romantico, indicandoci i gusti del pubblico, gli spettacoli, i generi e le tematiche più apprezzati. Secondariamente, oscillando tra posizioni conservatrici e posizioni più anticonformiste nel discutere le maggiori questioni politiche dell’epoca, le opere di Mariana Starke ci permettono di esplorare le complessità ideologiche, le contraddizioni e le ambiguità delle autrici vissute in un momento storico così ricco di tensioni e contrasti socio-culturali come la fine del Settecento. Il primo capitolo di questa tesi presenta in maniera generale la vita e le opere di Mariana Starke, introducendo il contesto letterario, politico e sociale in cui essa operò.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Alessandra Violi Contatta »

Composta da 230 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1882 click dal 14/07/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.