Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo del sistema bancario nel finanziamento dell'innovazione alle piccole e medie imprese

L'abilità di innovazione di un sistema economico dipende sia dalle capacità imprenditoriali del sistema stesso sia dalle possibilità di accesso dei progetti innovativi alle fonti finanziarie adeguate.
L'innovazione, stimolando il progresso tecnologico, contribuisce all'aumento di produttività e quindi alla creazione di ricchezza. Ogni ostacolo alla sua evoluzione è perciò da considerarsi una mancata opportunità di crescita.
Il finanziamento è l'ostacolo all'innovazione più frequentemente citato dalle imprese, le ragioni di tali difficoltà sono da ricercare nella natura stessa delle imprese innovative. Queste ultime, siano esse tali perché introducono un'innovazione di processo, di prodotto o organizzativa, soffrono dei tradizionali problemi scaturenti dalla presenza di asimmetria informativa presente sul mercato del credito. Tali problemi sono aggravati dall'incertezza che circonda il progetto in cerca di finanziamenti. Spesso l'incertezza sull'esito del processo innovativo e sui tempi di realizzazione e introduzione sul mercato che, se non tempestivi, possono rendere l'innovazione obsoleta, rendendo difficile il compito del prestatore potenziale. Questi, infatti, si trova a dover valutare l'iniziativa in cerca di fondi avendo di fronte a sé un progetto i cui flussi di cassa attesi sono difficilmente quantificabili e la cui natura immateriale li esclude dall'essere oggetto di garanzia. La necessità di fondi delle imprese è ampliata dalla presenza di elevati costi fissi che devono sostenere per l'acquisto delle licenze e delle infrastrutture necessarie. Tali costi, oltre ad essere cospicui, possono anche risultare irrecuperabili se il mercato non si sviluppa nella direzione prevista.
Per le imprese di minori dimensioni che non godono di particolare fiducia sul mercato, esaurite le risorse interne, i costi da fronteggiare per accedere a risorse esterne diventano proibitivi. Il mercato azionario sembra essere troppo oneroso a causa della mancanza di informazione disponibile agli investitori e quindi di permeare delle asimmetrie informative. Quindi diventa cruciale l' intermediazione bancaria che grazie alla sua capacità di ridurre le asimmetrie informative tramite un'intensa attività di screening prima e di monitoring poi, costituisce un'importante fonte cui attingere.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione L'abilità di innovazione di un sistema economico dipende sia dalle capacità imprenditoriali del sistema stesso sia dalle possibilità di accesso dei progetti innovativi alle fonti finanziarie adeguate. L'innovazione, stimolando il progresso tecnologico, contribuisce all'aumento di produttività e quindi alla creazione di ricchezza. Ogni ostacolo alla sua evoluzione è perciò da considerarsi una mancata opportunità di crescita. Il finanziamento è l'ostacolo all'innovazione più frequentemente citato dalle imprese, le ragioni di tali difficoltà sono da ricercare nella natura stessa delle imprese innovative. Queste ultime, siano esse tali perché introducono un'innovazione di processo, di prodotto o organizzativa, soffrono dei tradizionali problemi scaturenti dalla presenza di asimmetria informativa presente sul mercato del credito. Tali problemi sono aggravati dall'incertezza che circonda il progetto in cerca di finanziamenti. Spesso l'incertezza sull'esito del processo innovativo e sui tempi di realizzazione e introduzione sul mercato che, se non tempestivi, possono rendere l'innovazione obsoleta, rendendo difficile il compito del prestatore potenziale. Questi, infatti, si trova a dover valutare l'iniziativa in cerca di fondi avendo di fronte a sé un progetto i cui flussi di cassa attesi sono difficilmente quantificabili e la cui natura immateriale li esclude dall'essere oggetto di garanzia. La necessità di fondi delle imprese è ampliata dalla presenza di elevati costi fissi che devono sostenere per l'acquisto delle licenze e delle infrastrutture necessarie. Tali costi, oltre ad essere cospicui, possono anche risultare irrecuperabili se il mercato non si sviluppa nella direzione prevista. Per le imprese di minori dimensioni che non godono di particolare fiducia 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Antonio Mastracci Contatta »

Composta da 220 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6213 click dal 19/07/2004.

 

Consultata integralmente 50 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.