Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La potestà statutaria: il caso Calabria

la prima parte della mia tesi analizza i vari tentativi di riforma del titolo V della Costituzione che si sono avuti negli anni '80 e '90 (dalla prima Commissione bicamerale al Disegno di legge Amato-D'Alema.......con un'analisi approfondita della legge elettorale 43/1995). Successivamente il lavoro si concentra sulla innovazioni introdotte dalla legge costituzionale 1/1999 (analisi molto accurata e sviscerata nei suoi minimi dettagli).
I capitoli 3 e 4 sono interamente dedicati alla vicenda vissuta dalla Regione Calabria nel periodo tra il 2003 e il 2004. qui viene analizzato nei minimi termini lo Statuto calabrese, l'impugnazione governativa dello stesso, la difesa calabrese e la sentenza della Corte costituzionale 2/2004.
infine l'ultimo capitolo è interamente dedicato all'analisi degli ultimi statuti approvati nell'ultimo periodo (in prima e seconda lettura). con particolare attenzione dedicanda alla vicenda marchigiana (delibera del 2001).

Mostra/Nascondi contenuto.
1 CAPITOLO PRIMO: La legge costituzionale 1/1999. 1: Vari progetti di riforma (anni ’80-’90). Questa tesi è volta all’analisi della “nuova” potestà statutaria, alla luce della riforma del Titolo V della Costituzione con la legge cost. n. 1 del 1999. Tale lavoro si concentrerà, principalmente, sugli spazi lasciati al legislatore statutario in materia di forma di governo e saranno presi in esame i vari Statuti approvati, anche solo in prima lettura, nel corso dell’ultimo anno. Una parte importante di tale testo verrà dedicata allo studio minuzioso dello Statuto calabrese e alla, susseguente, pronuncia della Corte costituzionale n. 2 del 2004. L’obiettivo di tale Titolo sarà, infine, quello di evidenziare ciò che resta dell’autonomia statutaria in seguito alle varie decisioni della Consulta, senza tralasciare l’analisi tecnica delle varie scelte effettuate delle Regioni nella stesura dei nuovi Statuti regionali. In questo capitolo si cercherà di porre in evidenza l’iter di riforme, susseguitesi negli anni ’80 e ’90. A quest’analisi sarà data un’impronta sommaria, ma allo stesso tempo esaustiva, in quanto si cercherà di porre maggiormente in evidenza gli aspetti tecnico-

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Alessandro Peca Contatta »

Composta da 235 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2107 click dal 19/10/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.