Skip to content

Bordelli di Sabbia. Razzismo e Prostituzione dalla Colonia al Turismo Sessuale: il Caso di Cuba

Informazioni tesi

  Autore: Lisa Cavallini
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2017-18
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Culture, politica, società
  Corso: Antropologia Culturale ed Etnologia
  Relatore: Roberto Beneduce
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 138

Questo elaborato intende analizzare il frammentario apparato teorico e letterario sul razzismo sessuale e ripercorrere le tappe di questo tipo di discriminazione dalla sua espressione nell'immaginario e nelle tassonomie della colonia, alle forme odierne che producono e alimentano il fenomeno del turismo sessuale a Cuba. L’ex colonia spagnola ricopre da sempre un ruolo ben definito nella fantasia occidentale: è un'isola del desiderio, esotica ed erotica, un luogo di perdizione i cui abitanti sono rinomati per la loro sensualità e disinibizione sessuale.
L’elaborato si articola in cinque capitoli che vogliono ripercorrere il fenomeno del razzismo sessuale a partire dalle concezioni teoriche che hanno cercato di definirlo e di comprenderlo nelle sue espressioni coloniali, per poi giungere ad affrontare il caso studio del turismo sessuale a Cuba come manifestazione di un immaginario stereotipato e stigmatizzante ancora fortemente presente e attivo nella realtà contemporanea.
L’eredità coloniale consiste soprattutto in un patrimonio immaginario razzista del quale ancora oggi non siamo riusciti a liberarci e attraverso il quale la colonia continua a riprodursi e a colonizzare i corpi e le menti delle sue vittime. Molti studi sulla genealogia del razzismo fanno appello a supposizioni date per obsolete ma che in realtà sono in continuo fermento nello scantinato dell’inconscio collettivo e che, deformandone la struttura, danno vita a manifestazioni sempre nuove di antiche paure. Questo vale soprattutto per quelle ideologie che si collegano al razzismo sessuale. L’importanza di ripensare a tali teorie e ai processi di soggettivazione e socializzazione coloniale è quanto mai impellente perché è proprio in molte di esse che giace il seme degli stereotipi e dei fraintendimenti di oggi. Questo elaborato intende analizzare il frammentario apparato teorico e letterario sul razzismo sessuale e ripercorrere le tappe di questo tipo di discriminazione dalla sua espressione nell'immaginario e nelle tassonomie coloniali, alle forme odierne che producono e alimentano il fenomeno del turismo sessuale nell'ex-colonia cubana.
Questa tesi cerca quindi di indagare, attraverso un approccio storico ed etnografico, la storia di questo presupposto che, dalla colonia ad oggi, continua a condizionare la vita di molti cubani e a stimolare la fantasia erotica dei turisti occidentali che vi approdano.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 CAPITOLO I LE TRACCE DEL RAZZISMO SESSUALE “Il sesso è al centro del razzismo” Ronald Hyam (1990: 203) Freud, nei Tre saggi sulla sessualità (1970), sostiene l’analogia fra la fame e la libido, definendo la prima come la forza con la quale si manifesta l’istinto di nutrimento e la seconda come la forza di espressione dell’istinto sessuale. La distinzione tra queste due spinte innate sta nel fatto che l'impulso sessuale, al contrario dell’appetito, deve essere represso perché parte di un discorso sull’umanità che da sempre viene contrapposta alla vita morale e all’evoluzione sociale e culturale della società. Gli storici della civiltà sembrano essere d'accordo nel presumere che potenti componenti siano acquisite per ogni sorta di conquista culturale mediante questa deviazione delle forze sessuali istintuali dai fini sessuali e il loro susseguente dirigersi verso fini nuovi - un processo questo al quale viene dato il nome di "sublimazione" (Freud 1970: Vol. II p. 3). La repressione e la sublimazione degli impulsi sessuali, secondo l’autore, è sostenuta da forze mentali di opposizione che, di fronte a questi stimoli, producono sensazioni negative che agiscono come dighe mentali, quali: disgusto, vergogna e carenza di moralità. Le restrizioni dei desideri sessuali possono poi sfociare in malattia, sotto forma di manifestazione sintomatica, o sotto forma di sogno, come proiezione di ciò a cui si ambisce ma che non può essere raggiunto nella vita desta. Con questa formulazione teorica, Freud è il primo a ipotizzare una connessione tra desiderio, sogno, immaginario e inibizione delle pulsioni sessuali. Questo collegamento, assieme alla logica che lo sorregge, hanno costituito, per i posteri, un punto di partenza per lo sviluppo di molteplici considerazioni sull’umano, sul suo funzionamento e sulle dinamiche delle relazioni che intrattiene con gli altri. Proprio a partire da queste riflessioni, lo studio della repressione degli impulsi sessuali ha

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

jineteras
jineterismo
turismo sessuale
sex tourism
storia della prostituzione
jineteros
razzismo sessuale
cuba coloniale
sexual racism

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi